mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieIran NewsDeputati e senatori belgi sostengono l’appello di Maryam Rajavi per un 'Iran...

Deputati e senatori belgi sostengono l’appello di Maryam Rajavi per un ‘Iran libero e democratico’

Il Presidente eletto della Resistenza Iraniana Maryam Rajavi ha invitato il Belgio a dare il suo pieno sostegno al rovesciamento del regime dispotico in Iran, che ‘reprime il popolo iraniano ed esporta il terrorismo’.

In un discorso al Parlamento belga il 27 marzo, ha detto ai deputati e  ai senatori come l’anno scorso il regime iraniano, con l’aiuto dei suoi delegati in Iraq, ha costretto i residenti del Campo di Ashraf a spostarsi in una prigione chiamata Camp Liberty – dove sono stati poi attaccati e assassinati. I residenti di Liberty devono ora essere ri-localizzati per sicurezza negli Stati Uniti o in Europa o essere restituiti al Ashraf, che è più sicuro, e ha esortato il Senato a premere per misure urgenti per garantire la loro salvaguardia.

Il Senatore Gérard Deprez ha detto alla riunione facendo riferimento alla politica di partito belga: “Nonostante le nostre differenze nelle nostre questioni interne, sono lieto di annunciare che agiamo come un fronte unito nel nostro sostegno al popolo iraniano”.
Ha aggiunto: “Molti membri del Senato sostengono il piano in 10 punti di Maryam Rajavi. Crediamo che questo piano sia molto forte e pratico per raggiungere la pace e la democrazia in Iran”.

Il membro della Commissione per gli Affari Ester del Parlamento Patirck Moriau ha detto alla riunione: “Quando le forze Usa hanno lasciato l’Iraq, eravamo tutti preoccupati per la sicurezza di Campo Ashraf.  La convinzione comune era che Campo Liberty potesse essere una soluzione pratica. Una volta ancora la comunità internazionale non è riuscita a rispettare i propri impegni per questi residenti, e per questo, chiede un ritorno al Campo Ashraf. “

Pieno supporto per la causa della pace e della democrazia in Iran è stata dato anche dai parlamentari Els Demol, David Clarinval e Jan Jambon.

Il Senatore Dirk Claes, Presidente del Comitato belga dei Parlamentari per un Iran Democratico, ha detto in un comunicato pubblicato al termine della riunione: “Invitando la signora Rajavi in Belgio, ci siamo dati un’eccezionale opportunità di conoscere la situazione in Iran di prima mano.
“Abbiamo anche imparato  sulla violazione dei diritti umani in Iran e lo stato dei residenti di Campo Ashraf e Liberty.

“Continueremo a premere per portare questa questione all’attenzione della comunità internazionale. Abbiamo organizzato questo incontro per portare all’attenzione di tutti la violazione dei diritti umani in Iran, così come la situazione dei residenti di Campo Ashraf e Liberty, questioni che sono alte priorità politiche”.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow