mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaComunicato del Comitato Parlamentare Rumeno per un Iran Libero

Comunicato del Comitato Parlamentare Rumeno per un Iran Libero

CNRI – Il Comitato Parlamentare Rumeno per un Iran Libero, in un comunicato si è congratulato per il trasferimento dei membri dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI o MEK) dall’Iraq in Europa, con Maryam Rajavi e con tutti i membri ed i sostenitori del PMOI (MEK). Di seguito il testo completo:

Viva la grande vittoria del popolo dell’Iran e della Resistenza Iraniana e la sconfitta del regime dei mullah al potere in Iran! 

Dopo 4 anni di incessante campagna, oggi assistiamo al felice e completo trasferimento dei residenti di Camp Liberty in Albania. Sebbene questa sia stata una vittoria duramente guadagnata e che è costata la vita a molti, è comunque una enorme vittoria per il popolo dell’Iran e per la Resistenza Iraniana.

Questa vittoria possiede due importanti caratteristiche. Primo: è caratterizzata dalla continua resistenza dei residenti e, in particolare della sua leadership, che hanno subito molte volte attacchi missilistici, tutti destinati alla sconfitta. Secondo: è caratterizzata dalla ferma leadership di Maryam Rajavi, nel realizzare questo trasferimento.

Negli ultimi 14 anni i residenti del campo hanno resistito insieme, difendendo i loro ideali.

Attraverso sacrifici personali ed economici, hanno dimostrato di essere veri credenti nella loro lotta per la pace e la democrazia in Iran. Questo è un segnale  che indica molto chiaramente a tutto il mondo che questo movimento possiede una sua integrità e prende molto seriamente la sua lotta.

Il lungo ritardo con cui si è svolto questo trasferimento, purtroppo ha portato alla morte di 141 individui e al ferimento di oltre 1000 residenti. Nonostante il ruolo chiarissimo del regime iraniano nel sabotare questo trasferimento, non si può ignorare l’impatto devastante della politica accondiscendente dei paesi occidentali nei confronti dell’Iran. Questi paesi hanno scelto di dare priorità ai guadagni economici nei loro rapporti con l’Iran, chiudendo gli occhi di fronte alle violazioni dei diritti umani.

Il Comitato Parlamentare Rumeno per un Iran Libero vuole esprimere il suo apprezzamento per gli sforzi di Maryam Rajavi, dei parlamentari, dei partiti politici, dei difensori dei diritti umani e di tutti gli altri, per i loro sforzi volti a fare di questo trasferimento una realtà. Noi sollecitiamo tutto l’appoggio possibile per la Resistenza Iraniana in tutto il mondo, per proseguire le loro campagne per la conquista della pace e della democrazia in Iran.

10 Settembre 2016

Romeo Nicoara,

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,475FollowersFollow