sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieIran NewsBill Richardson: "Il tempo dei mullah sta per finire"

Bill Richardson: “Il tempo dei mullah sta per finire”

CNRI – L’ex rappresentante degli Stati Uniti alle Nazioni Unite ha bollato come illegittime le elezioni presidenziali del regime Iraniano e ha chiesto il cambiamento del regime nello stato teocratico.

Bill Richardson, un ex governatore del New Mexico, ha inoltre esortato la comunità internazionale ad agire immediatamente per garantire la protezione dei dissidenti Iraniani membri dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK) a Camp Liberty. Ha detto sulle recenti elezioni: “Non erano legittime, perché non c’era una valida opposizione. Non hanno nemmeno permesso a Rafsanjani di partecipare. Egli è stato uno dei pilastri del regime sin dal suo inizio ed era qualificato.”

Il signor Richardson ha descritto l’elite governante a Teheran come “debole e vulnerabile”, aggiungendo: “Non può tollerare nemmeno una persona dal suo popolo Iraniano per l’opposizione.

“Quello che dimostra tutto ciò è il fatto che tutto il potere in Iran è nelle mani della guida suprema. Il presidente è semplicemente incaricato di qualche lavoro logistico e niente di più.”

Ha descritto il nuovo presidente Hassan Rohani come un “non moderato” e ha lodato la visione della leader della Resistenza Maryam Rajavi di libertà di espressione, libertà di partiti politici, il rilascio di tutti i prigionieri politici e lo stop al programma nucleare e al supporto al dittatore Siriano.

Ha detto in un grande raduno della Resistenza Iraniana a Parigi il 22 Giugno: “Quindi cosa dovrebbe essere fatto? La risposta è semplice. Ora è il tempo di cambiare regime. Ora è il tempo di supportare il popolo Iraniano nella loro richiesta di libertà e democrazia.

“Ora è il tempo di supportare il movimento di resistenza sotto la leadership della signora Rajavi. Il prossimo obiettivo dovrà essere il cambiamento di regime.

“Il tempo dei Mullah sta per finire. Ed è ora il tempo per la comunità internazionale di supportare gli abitanti di Liberty e di fare tutto il possibile per la loro sicurezza mentre sono ancora in Iraq.”

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,489FollowersFollow