sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieIran NewsArrestati 3 insegnanti a Tehran e Sanandaj

Arrestati 3 insegnanti a Tehran e Sanandaj

Il Comitato per l’Istruzione del CNRI chiede una protesta degli insegnanti in tutta la nazione il 5 Ottobre

CNRI – Gli agenti dell’intelligence del regime iraniano hanno arrestato tre rispettabili insegnanti a Tehran e a Sanandaj lunedì 31 Agosto. Mehdi Bohlouli e Mohammadreza Nicknejad, sono stati arrestati durante un raid nelle loro case a Tehran e gli agenti dell’intelligence hanno confiscato i loro effetti personali tra cui i computers.

Ali Hossein Panahei è stato arrestato nella città di Sanandaj. Tre giorni prima, durante un discorso, aveva invitato la gente a resistere alla discriminazione e alla repressione del regime iraniano.

Inoltre Rasoul Bodaqi, un altro insegnante, si trova ancora in carcere nonostante il 6 Agosto abbia finito di scontare la sua condanna a sei anni di prigione. I suoi aguzzini stanno inventando nuove accuse contro di lui come “atti contro la sicurezza nazionale”, per ostacolare il suo rilascio. Il ministro dell’istruzione di Rouhani ha licenziato dal suo lavoro Bodaqi dopo 20 anni di insegnamento a causa della sua posizione sui diritti degli educatori. L’ordine gli è stato consegnato mentre era in prigione. Ali Akbar Baghbani e Alireza Hashemi sono altri due insegnanti che si trovano ancora in carcere.

In una situazione in cui il regime iraniano è totalmente corrotto e incapace di rispondere alle giuste richieste degli insegnanti, temendo disordini alla riapertura delle scuole e l’appello degli educatori alle proteste in occasione della Giornata Internazionale degli Insegnanti il 5 Ottobre, il regime sta ricorrendo a questo tipo di arresti e all’aumento della repressione nei confronti degli insegnanti.

Il Comitato per l’Istruzione del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana esorta le organizzazioni educative internazionali e i sindacati degli insegnanti dei vari paesi, ad appoggiare le richieste degli insegnanti iraniani ed a protestare contro la repressione e la violazione di diritti fondamentali che subiscono da parte della dittatura teocratica.

Comitato per l’Istruzione del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana 

2 Settembre 2015

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,489FollowersFollow