mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaAljazeera: ex personalità di governo degli Stati Uniti chiedono la rimozione dell’OMPI...

Aljazeera: ex personalità di governo degli Stati Uniti chiedono la rimozione dell’OMPI dalla lista

CNRI – Il canale televisivo in lingua araba Aljazeera ha trasmesso un servizio sulla conferenza svoltasi a Washington giovedì scorso, nel corso della quale numerose personalità di governo degli Stati Uniti delle Amministrazioni Clinton, Bush e Obama hanno chiesto la rimozione della principale opposizione iraniana, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo dell’Iran (OMPI/MEK), dalla ‘lista nera’ del Dipartimento di Stato.

Il canale televisivo ha riferito venerdì: “Ex personalità di governo degli Stati Uniti hanno detto che se il regime iraniano rifiuta di cessare le sue attività nucleari, dovrà affrontare le conseguenze.”

Riferendosi ai negoziati sul nucleare con il regime, ha aggiunto: “Il portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha detto di non aspettarsi sviluppi significativi durante i negoziati fra le grandi potenze e il regime iraniano a Istanbul circa il programma nucleare.”

Trasmettendo un servizio da Washington, Aljazeera ha detto: “Ex personalità di governo degli Stati Uniti, alcuni dei quali erano nel circolo più ristretto dell’Amministrazione Obama fino a pochi mesi fa, affermano che il regime iraniano è la maggiore minaccia per il mondo, e rimane una dittatura terroristica il cui programma di armamenti nucleari sta accelerando più rapidamente che il passo delle sanzioni.”

“Il panel includeva James Jones, ex consigliere per la Sicurezza Nazionale nell’Amministrazione, che ha tenuto tale posizione fino allo scorso ottobre. Egli ha detto che c’è un consenso senza precedenti sull’Iran fra americani, arabi ed europei.”

“James Jones ha anche detto che si sta formando nella comunità internazionale un consenso sul fatto che se il regime iraniano rifiuta di adempiere ai suoi obblighi, ci saranno conseguenze negative. Ha detto che il consenso fra gli Stati Uniti, il mondo arabo e gli europei sull’argomento non ha precedenti negli ultimi 20 anni.”

Aljazeera ha riferito inoltre: “Le posizioni espresse al simposio, che ha discusso cosa dovrebbe essere fatto dopo il dialogo e le sanzioni, hanno chiesto la rimozione dell’OMPI dalla lista delle organizzazioni terroristiche del Dipartimento di Stato al fine di rafforzare l’opposizione sia all’interno che all’esterno dell’ Iran, per stabilire la libertà nel Paese.”

La TV ha citato Anthony Zinni, ex comandante delle forze degli Stati Uniti in Medio Oriente, secondo il quale una guerra creerebbe sfide, danneggerebbe l’economia globale incidendo sul flusso del petrolio e metterebbe a rischio anche civili innocenti.

Il reporter di Aljazeera ha detto che gli oratori ritengono che l’opzione militare dovrebbe rimanere sul tavolo ma non sia quella favorita.

“Queste conferenze sono molto importanti,” ha commentato Aljazeera, “specialmente perché le opinioni di ex personalità di governo sono solitamente tenute in considerazione dall’Amministrazione, se opportuno. Negli Stati Uniti sono anche richieste le opinioni di centri di analisi, o ‘think thanks’.”

Con una crescente pressione interna sul governo degli Stati Uniti, alcuni credono che i negoziati con l’Iran non possano essere uno slogan efficace per la campagna di Obama per le prossime elezioni presidenziali.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,400FollowersFollow