lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaAgenti MOIS, con l'aiuto delle forze irachene sotto il comando di Maliki,...

Agenti MOIS, con l’aiuto delle forze irachene sotto il comando di Maliki, hanno strappato la recinzione di protezione di Ashraf per infiltrarsi nel campo

CNRI – Ieri sera, scesa l’oscurità, gli agenti del MOIS e la forza terrorista Qods, con l’assistenza delle forze irachene sotto il comando di Maliki, hanno strappato un tratto di recinzione meridionale di Ashraf. Avevano intenzione di infiltrarsi nel campo approfittando della visibilità molto scarsa di una notte polverosa. Non appena i residenti di Ashraf hanno appreso del muro lacerato, l’hanno subito riparato.

Le forze irachene hanno il controllo completo sulla recinzione perimetrale di Ashraf, che è sotto la loro vigilanza diretta. In una scena simile, il 23 gennaio 2011, gli agenti del MOIS hanno aperto un pezzo della recinzione perimetrale per infiltrarsi nel campo. Il loro complotto è sventato con prontezza dai residenti di Ashraf .

Sono ora tredici mesi che gli agenti del MOIS, con assistenza completa da parte del governo di Maliki, sono di stanza al perimetro di Ashraf. Usano 210 altoparlanti per torturare psicologicamente giorno e notte i residenti. Oltre a questa tortura psicologica, gli agenti del MOIS hanno fatto ricorso ad azioni quali la lacerazione del recinto per infiltrarsi nel campo. Tutto per la raccolta di informazioni e relazioni sulle condizioni all’interno del campo prendendo continuamente video del campo da torri che hanno installato attorno ad Ashraf, e facendo i preparativi per operazioni terroristiche.
 
Sottolineando che le forze irachene non hanno alcuna competenza di sorta a proteggere i residenti di Ashraf e di fatto collaborano con gli assassini dei residenti, itera passa sotto la responsabilità delle Nazioni Unite e gli Stati Uniti proteggerli. La Resistenza Iraniana chiede lo stanziamento di un gruppo di monitoraggio permanente delle Nazioni Unite all’interno di Ashraf e la tutela dei residenti da parte delle forze statunitensi.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
4 Marzo 2011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,448FollowersFollow