giovedì, Dicembre 1, 2022
HomeEventsMeetingIran-San Rossore: contro il fondamentalismo bisogna dare forza all’Islam democratico

Iran-San Rossore: contro il fondamentalismo bisogna dare forza all’Islam democratico

Questa la testimonianza video di Maryam Rajavi, presidente del Consiglio nazionale della Resistenza iraniana

“Il vero Islam non predica l’uso della forza e le discriminazioni, il vero Islam difende la democrazia e la libertà”. È su questa tesi di fondo che ha basato il suo intervento al meeting Maryam Rajavi, iraniana, presidente del Consiglio nazionale della Resistenza.

ImageIntoscana.it, 21 luglio – Da Parigi, dove si trova attualmente, la donna, leader della resistenza iraniana, ha inviato un contributo video nel quale ha illustrato la situazione del suo Paese (“è stato privato di pace e democrazia, e trasformato in una prigione”) e chiesto di sostenere la battaglia per “un cambiamento democratico”.

“Il fondamentalismo islamico, che sostiene la soppressione religiosa ed è nemico della donna, è un interprete arretrato dell’Islam – ha spiegato –. Esso cerca di giustificare i suoi crimini con la legge islamica, e la usa come 1.400 anni fa: ma le leggi non sono dogmi, possono essere flessibili, adattarsi ai tempi”.
“L’Islam democratico – ha aggiunto – si rifà al messaggio originario di Maometto, un messaggio improntato alla tolleranza, alla compassione e alla coesistenza”.

Su questa base la Rajavi ha spiegato che, a suo avviso, “né un intervento militare straniero, né una pacificazione che rifiuti l’Islam rappresentano soluzioni ai problemi dell’area, al terrorismo e alla minaccia nucleare; l’ antidoto più efficace è invece il sostegno a un Islam democratico”.
In relazione alla questione femminile, Maryam Rajavi ha evidenziato che “la disuguaglianza tra i generi non è presente nel Corano ma è un residuo di società primitive che esistevano prima dell’Islam”.
“Oggi – ha spiegato – il ruolo della donna è sempre più decisivo per promuovere un cambiamento. Le donne che resistono, che alzano la testa, e che sono sempre più numerose e importanti nelle fila della resistenza iraniana, sono un potenziale decisivo per sconfiggere un fondamentalismo che si basa su un’ideologia misogina”.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,408FollowersFollow