domenica, Novembre 27, 2022
HomeEventsMeetingIran - resistenza : Un Medio Oriente senza invasori e senza fondamentalisti

Iran – resistenza : Un Medio Oriente senza invasori e senza fondamentalisti

DIRITTI: La seconda giornata del Meeting di San Rossore “I Bambini, le Donne” “Un Medio Oriente senza invasori e senza fondamentalisti” Farideh Araki Karimi: “L’importanza delle donne nella resistenza in Iran”

di Cristiano Lucchi
ImageToscana notizie, 21 luglio – San Rossore “In Iran tutti i Consigli della Resistenza impegnati contro l’integralismo islamico hanno a capo una donna”. Appena finisce la frase Farideh Araki Karimi si ferma ad ascoltare con emozione gli applausi che scrosciano dal tendone del Meeting di San Rossore a sostegno della lotta contro il governo khomeinista, una lotta che oltre alle donne vede protagonista la società civile.

Farideh Araki Karimi fa parte del Consiglio nazionale della Resistenza iraniana, il parlamento in esilio che raccoglie la coalizione costituita da 5 organizzazioni e partiti di opposizione, appoggiato da oltre 550 personalità. “Abbiamo faticato non poco a far capire ai nostri compagni uomini quanto fosse importante che la resistenza fosse guidata dalle donne, ha continuato, come altrettanta fatica abbiamo compiuto nel far emergere in tante donne le loro tante potenzialità inespresse”.

Farideh si è soffermata anche sui temi caldi alla base dell’impegno politico espresso dall’opposizione al regime di Mahmud Ahmadinejad. “Molti credono che l’unico futuro per l’Iran sia la guerra degli americani o il consolidamento del governo fondamentalista islamico. Non è così, noi siamo convinte che l’alternativa più solida per dare un futuro di pace al popolo iraniano sia l’azione politica del popolo stesso e della società civile che lo sostiene.”

“Oggi sono qui a San Rossore per chiedere a tutti gli italiani di rafforzare la nostra azione contro un intervento armato degli Stati Uniti ma anche perché è giusto lottare contro la cultura politica che esprime il fondamentalismo islamico. Un impegno serio e coerente di tutti i Paesi nei confronti del Medio Oriente è un investimento per tutta l’umanità. Siamo contro la bomba atomica – ha terminato Farideh Araki Karimi – ma siamo anche consapevoli che il Medio Oriente in mano ai fondamentalismi sia molto più pericoloso.”
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,369FollowersFollow