lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeEventsMeetingIran: Controllo giudiziario ridotto per 17 resistenti iraniani

Iran: Controllo giudiziario ridotto per 17 resistenti iraniani

ImageAssociated Press, 16 Giu – la Corte d’appello di Parigi ha ridotto venerdì il controllo giudiziario di 17 membri dell’organizzazione dei Mojahedin del popolo iraniano (OMPI), di cui Maryam Rajavi, la moglie di Massoud Rajavi, capo di questo movimento d’opposizione al regime di Teheran, ha appreso di fonti giudiziarie.

Queste 17 persone sono messe in esame dal 22 giugno 2003 per "associazione di malfattori in relazione con un’impresa terroristica" e "finanziamento di terrorismo". La camera dell’istruzione della Corte d’appello di Parigi ha aumentato le principali misure di controllo giudiziario come il divieto per messo in esame di lasciare il territorio francese, incontrarsi, o rendersi a Auvers-sur-Oise (Val-Oise), città dove risiedono i principali membri del Consiglio nazionale della resistenza iraniana in Francia.

La maggioranza degli imputati si vede proibire di incontrare i donatori di Iran aiuto, un’associazione vicina all’OMPI, o raccogliere fondi presso il pubblico. "Non c’è nulla nella cartella che permetta di parlare di atti di terrorismo." Non c’è nulla né in Europa, né in Francia ", ha deplorato venerdì mattina dott. Patrick Baldovino, uno degli avvocati dell’OMPI, ad una conferenza stampa alla lega dei diritti dell’uomo." L’avvocato d’altra parte ha denunciato il paradosso coerente da istigarsi su un movimento d’opposizione al regime iraniano nel momento in cui quest’ultimo si radicalizza sempre più.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,448FollowersFollow