giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeComunicati StampaResistenza IranianaSciagurata proposta di legge del Belgio per trasferire i criminali condannati in...

Sciagurata proposta di legge del Belgio per trasferire i criminali condannati in Iran

La Signora Rajavi:

Se questa iniziativa legislativa sarà ratificata, nessuno in Europa potrà sentirsi al sicuro e tutelato dagli assassini che governano l’Iran.
Un appello ai parlamentari belgi, agli eurodeputati e ai parlamentari di altri Paesi europei, agli avvocati e alle personalità politiche, affinché agiscano con urgenza per impedire la ratifica del trattato.
Il trattato per il “Trasferimento delle persone condannate” tra il regime clericale e il governo belga è stato presentato al Parlamento belga per una revisione urgente e tale urgenza è stata immediatamente approvata. Si tratta di un accordo vergognoso per il rilascio del diplomatico terrorista Assadollah Assadi che, ironia della sorte, avviene proprio nella ricorrenza del quarto anniversario del fallito attentato dinamitardo contro la Resistenza iraniana a Villepinte (Parigi) che, se portato a termine, avrebbe causato un autentico eccidio

Questo attentato è stato approvato da Khamenei nel Consiglio supremo di sicurezza del regime clericale, con la presenza di Rouhani e Zarif, gli allora rispettivamente presidente e ministro degli Esteri del regime. Assadi, diplomatico del regime a Vienna, è stato incaricato di portare a termine il piano crimale dal Ministero dell’Intelligence e della Sicurezza (MOIS). Sfruttando l’immunità diplomatica e le strutture dell’ambasciata, ha trasferito l’ordigno da Teheran a Vienna con un aereo passeggeri e l’ha consegnata a due agenti e complici del MOIS in Lussemburgo, che l’avrebbero fatta esplodere durante il raduno della resistenza.

Maryam Rajavi, Presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza iraniana (NCRI), ha sottolineato che se la legge di ratifica del trattato verrà adottata, il diplomatico terrorista del regime iraniano Assadollah Assadi e i suoi complici saranno liberati e inviati in Iran. Ha esortato i rappresentanti del popolo belga nel Parlamento del Paese ad impedire l’approvazione di questa legge.

La Signora Rajavi ha inoltre esortato i rappresentanti del Parlamento Europeo e dei Parlamenti di vari Paesi europei, gli avvocati e le personalità politiche, nonché l’opinione pubblica in generale, ad attivarsi immediatamente per impedire l’approvazione di questa legge. Ha sottolineato che se l’attentato al raduno della Resistenza iraniana fosse andato a buon fine, sarebbe stato il più grande attacco terroristico in Europa. Oggi, se questa legge verrà approvata, nessuno in Europa sarà più al sicuro e tutelato dagli assassini che governano l’Iran.

Secondo il trattato proposto, i criminali condannati dei due Paesi possono scontare la pena nei loro Paesi, il che è una triste ironia. In caso di ratifica, il diplomatico terrorista e i suoi complici saranno rilasciati e torneranno in Iran. Assadi è stato condannato a 20 anni di carcere, di cui ha scontato quattro anni. Gli agenti Mehrdad Arefani, Nasimeh Naam e Amir Saadouni sono stati condannati rispettivamente a 17, 18 e 18 anni di carcere e sono stati loro revocati i passaporti e la cittadinanza belga.

Questo caso conta 25 parti civili, tra cui personalità politiche di Stati Uniti e Europa. Fare un accordo sulla loro pelle e su quella di centinaia e migliaia di altre persone che hanno rischiato la vita nel corso del raduno della Resistenza del 2018, sarebbe una macchia indelebile. La Resistenza iraniana condanna fermamente il vergognoso trattato con il regime dei mullah, il più grande sponsor statale del terrorismo e del crimine in Europa, e chiede che venga bloccato.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (NCRI)

1 luglio 2022

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,485FollowersFollow