lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeComunicati StampaGeneraleIran: Vano tentativo dei mullah di evitare il raduno del 4 Novembre...

Iran: Vano tentativo dei mullah di evitare il raduno del 4 Novembre con misure soppressive

ImageCNRI- Il regime clericale temendo pubblici oltraggi soprattuto da parte degli studenti in occasione del 13 di Aban ( 4 Novembre) , sta pianificando una violenta soppressione, secondo quanto riportato dal dipartimento sociale dell'Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano all'interno del paese.
Il piano dei mullah per prevenire il ripetersi delle rivolte che hanno avuto luogo il Giorno di Qods (18 Settembre) procede mettendo in campo tutte le forze di cui dispone.

Le misure soppressive a Tehran sono guidate dai Guardiani della Rivoluzione Islamica a base militare Saar-Allah.
Interi organi di polizia sono stati impeigati per incrementare il piano in modo da contenere, controllare e reprimere i raduni del 4 Novembre.

Il cosiddetto braccio studentesco della forza paramilitare Bassij è stato assegnato all'organizzazione di raduni in favore del regime con il compito di mobilizzare gli studenti dissidenti e creare slogan a favore dei mullah.
Secondo il piano, le forze Bassij hanno chiesto al Ministro dell'Educazione di mandare al raduno 13 mila studenti.

Gli studenti selezionati verranno divisi in gruppi di venti. Non sarà loro permesso di portare materiale scritto, cartelloni e striscioni se non quello che viene dato loro dalle forze Bassij.

Gli studenti universitari affiliati alle forze Bassij stanno anche organizzando una giuria composta da rappresentanti delle organizzazioni studentesche affiliate al regime. Gli studenti universitari delle forze Bassij hanno il compito di vietare gli slogan del raduno del 4 Novembre e di impedire che si trasformino in sologan anti governativi. Inoltre devono identificare e arrestare gli studenti dissidenti e portarli agli organi addetti alla soppressione.

Il Brigadiere dei Guardiani della Rivoluzione Reza Saraj e il suo deputato hanno creato un piano denominato "Laneh beh Laneh" che significa " da uno spionaggio all'altro", un chiaro riferimento alla presa dell'ambasciata americana del 1979.
Secondo questo piano un gruppo di agenti del regime si radunaٍ davanti all'Ambasciata americana gridando contro l'Inghilterra e un altro gruppo che si trovava già davanti all'ambasciata inglese si diresse verso quella americana per gridare contro l'America.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
2 Novembre 2009

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,914FollowersFollow