mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran: Una donna è stata impiccata e due giovani, di cui uno...

Iran: Una donna è stata impiccata e due giovani, di cui uno di 17 anni, condannati a morte

ImageCNRI, 4 Maggio  – Il regime dei mullah ha impiccato una donna ed ha condannato a morte due giovani nell’arco di due giorni. Il quotidiano ufficiale Iran ha riportato che una donna, Farzaneh Sadeghi, è stata impiccata in pubblico nella città di "Selseleh" nella provincia del Lorestan all’ovest dell’Iran. Secondo il quotidiano Etemad, un giovane di 17 anni, di nome Nemat, è stato condannato a morte dal sistema giudiziario dei mullah.

 Ieri, l’agenzia di stampa ufficiale ISNA, ha riportato che il ramo 37 della corte suprema ha condannato a morte Ghareb Rahman, un Afgano di 26 anni. In una violazione ovvia della convenzione dei diritti dei bambini, decine d’adolescenti sono stati impiccati o condannati a morte in questi otto mesi di presidenza di Ahmadinejad.
 Il drammatico aumento della repressione in Iran con il regime dei mullah è il risultato del silenzio e dell’inerzia della Comunità internazionale riguardo alle atrocità commesse dalla teocrazia al potere.
 La resistenza iraniana chiama le organizzazioni di difesa dei diritti dell’uomo di condannare la nuova ondata di esecuzioni di donne e di giovani in Iran e richiede che il bilancio terribile dei diritti dell’uomo in Iran è inviato al Consiglio di sicurezza dell’ONU.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
 Il 4 maggio 2006

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,476FollowersFollow