sabato, Dicembre 3, 2022
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran: Trasferimento di prigionieri politici nella sezione dei criminali pericolosi

Iran: Trasferimento di prigionieri politici nella sezione dei criminali pericolosi

ImageCNRI, 6 aprile – la signora Zahra Aligholi, di 63 anni, detenuta nell’unità 3 delle donne del prigione di Evine da dieci mesi, è stata recentemente trasferita nelle sezioni dei diritti comuni dove sono conservate le criminali pericolosi. Una delle misure adottate dal giudice Hassan Zareh-Dehnavi e Mahmoud Salar-Kia, un responsabile del ministero della giustizia dei mollah, contro i prigionieri politici è di trasferirli nelle sezioni dei diritti comuni. Ciò mira a rompere loro il morale ed incoraggiare i prigionieri ad attaccarli o insultarli.

La Sig.ra Zahra Alighol è stata avvolta di colpi da queste criminali che sono state in seguito ricompensate per la loro condotta dai custodi in termini di brevi permessi di uscite di prigione. A seguito della decisione del Consiglio dei diritti dell’uomo dell’ONU di eliminare la sorveglianza dell’Iran, gli agenti del ministero delle informazioni hanno intensificato la loro pressione sui prigionieri politici e le loro famiglie. Quest’ultime settimane, prigionieri politici sono stati sottoposti ad ulteriori torture in Iran. Nel 1981, la signora Aligholi era stata fermata ed imprigionata per la prima volta con il suo marito. Nel 1986, è stata imprigionata per la seconda volta e torturata violentemente dai boie del regime.
 La resistenza iraniana chiama tutte le organizzazioni internazionali di difesa dei diritti dell’uomo di adottare misure urgenti per salvare i prigionieri politici e fare nominare un relatore per sorvegliare le condizioni dei diritti dell’uomo in Iran.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
6 Aprile 2007

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,408FollowersFollow