giovedì, Gennaio 26, 2023
HomeComunicati StampaGeneraleIran - Maryam Rajavi: La relazione dell’AIEA rileva la necessità di prendere...

Iran – Maryam Rajavi: La relazione dell’AIEA rileva la necessità di prendere sanzioni contro l’Iran.

ImageCNRI, 29 Aprile  – A seguito della relazione di Mohamed ElBaradei, presidente dell’Agenzia internazionale dell’energia atomica, al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, Maryam Rajavi, presidente della repubblica eletta dalla resistenza iraniana ha dichiarato che "la relazione non desta alcun dubbio sugli obiettivi disastrosi del regime dei mullah che cerca di dotarsi di armi atomiche e sviare la Comunità internazionale per guadagnare il tempo di cui ha bisogno per fabbricare una bomba.

"soluzione per fare fronte alla minaccia di questa dittatura religiosa è un cambiamento del regime da parte del popolo iraniano e della sua resistenza organizzata.”. L’etichetta di terrorista attribuita ai Mojahedin del popolo Iraniano, la forza assiale della resistenza iraniana tuttavia è stato il principale ostacolo a questo cambiamento e deve essere immediatamente rimosso.

 "Il Consiglio di sicurezza deve rapidamente imporre sanzioni generali contro la teocrazia.”. Qualsiasi ritardo permetterà ai mullah di avvicinarsi alla bomba ", ha aggiunto.”. La Sig.ra Rajavi, ha aggiunto che "l’ultima

 La relazione dell’AIEA rileva che il regime iraniano non ha dato alcuna prova di cooperazione sui programmi delle centrifughe P2, a proposito di piani che mostrano come modellare uranio fissile nella testata e sui legami tra l’istituzione militare del regime e del suo programma nucleare. Rileva anche che non solo i mullah non hanno sospeso le attività d’arricchimento come richiesto nella dichiarazione della presidenza in marzo scorso, ma che lo ha di fatto accelerato.
 La relazione rileva che "l’agenzia non può escludere la possibilità… che il plutonio analizzato dall’agenzia derivava da fonti diverse da quelle dichiarate dall’Iran.”.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana.
 Il 29 aprile 2006

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,872FollowersFollow