giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran : Il regime clericale dichiara guerra alla Comunità internazionale

Iran : Il regime clericale dichiara guerra alla Comunità internazionale

Comandanti dell’IRGC nominati da Khamenei in posti chiave nel Consiglio Supremo della Sicurezza Nazionale.
Domenica 2 ottobre 2005
ImageIl CNRI -28 SET- Nelle ultime settimane la guida suprema Ali Khamenei ha nominato un certo numero di comandanti dei Guardiani della Rivoluzione Islamica (IRGC) in posti chiave nel Consiglio Supremo della Sicurezza Nazionale (SNSC), il più alto corpo decisionale del regime clericale.
Il segretariato  dello SNSC che precedentemente era composto da comitati consultivi è stato strutturato in diverse Direzioni, trasformandolo in un organismo decisionale dotato di ampi poteri esecutivi.
Mahmoud Ahmadinejad è il capo dello SNSC e opera sotto la supervisione della Guida Suprema.  Il suo Segretario, il Generale di Brigata Ali Larijani, è stato capo della rete radiotelevisiva di stato per più di 10 anni e ha diretto personalmente la censura delle notizie.

Nelle settimane recenti, i Generali di Brigata  Mohammad Ali Safari e Seyyed Ali Hosseini-Tash e il comandante dell’IRGC Seyyed Ali Monfared sono stati nominati a capo delle direzioni Sicurezza Interna, Strategia e Politica dello SNSC.  Il comandante dell’IRGC Ali Aghamohammadi è il portavoce dello SNSC.

Jafari è l’ex comandante del Ramadan Garrison, incaricato di operazioni extraterritoriali e fra i fondatori della forza terrorista Qods (Gerusalemme) dell’IRGC.  Ha svolto un ruolo chiave nell’assassinio del Dott. Abdurrahman Qassemlou a Vienna nel 1989 ed è stato per un certo tempo il comandante del servizio di controspionaggio dell’IRGC.  il Generale di Brigata  Hosseini-Tash è stato il vice dell’ex Ministro della Difesa Ali Shamkhani ed incaricato dei programmi relativi alle armi di distruzione di massa e nucleare. Monfared è un veterano comandante dei Guardiani e fra i fondatori del Ministero delle Informazioni e della Sicurezza (MOIS).

Procedendo con queste nomine Khamenei sta cercando di affrontare le crescenti rivolte popolari, di acquisire armi nucleari il più rapidamente possibile ed di accrescere la diffusa ingerenza in Iraq.  I funzionari recentemente nominati hanno una lunga esperienza nella soppressione della popolazione iraniana, nella partecipazione ai programmi missilistico e nucleare del regime e nell’esportazione del terrorismo. Questi cambiamenti insieme con l’ascesa di Ahmadinejad alla presidenza e la formazione di un gabinetto di 21 membri, 13 dei quali sono comandanti dell’IRGC, equivalgono ad una dichiarazione di guerra della Guida Suprema alla gente iraniana ed alla Comunità internazionale e sottolineano l’esigenza dell’approvazione di una risoluta politica di fronte alle minacce create dal regime.

Il segretario dello SNSC Aghamohammadi ha detto all’agenzia statale di notizie IRNA, il 17 settembre, "noi abbiamo anche considerato lo scenario peggiore (un attacco militare contro di noi).  Abbiamo persino valutato il modo per danneggiare i loro (occidentali) interessi e non prenderemo misure deboli a questo scopo."

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana,

28 settembre 2005

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,484FollowersFollow