mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: Famiglie di prigionieri politici protestano davanti al parlamento

Iran: Famiglie di prigionieri politici protestano davanti al parlamento

ImageCNRI, 2 novembre – Un gruppo di familiari di prigionieri politici, e di coloro che sono stati uccisi o sono scomparsi durante le recenti rivolte nazionali, hanno organizzato un raduno davanti al Majlis ( Parlamento dei mullah) portando foto dei loro cari.

In una dichiarazione chiedono il rilascio incondizionato dei prigionieri politici , indagini sulla sorte di coloro che sono socmparsi, un processo pubblico nei confronti dei responsabili dell'omicidio dei dimostranti detenuti, risposte trasparenti alle loro domande e la creazione di organismi impaziali, competenti e a base popolare in accordo con le loro esigenze.
Le Forze Soppressive e alcuni agenti in borghese hanno intimato ai partecipanti di non coinvolgere il pubblico al loro raduno.
Agenti del Ministeto della Sicurezza dei mullah hanno arrestato alcuni passanti che stavano scattando fotografie con il cellulare. Sono stati poi portati in luoghi sconosciuti.
Questo accadeva mentre gli stessi agenti fotografavano tutti i partecipanti per poi perseguitarli.

Nei 5 mesi passati,  parenti e genitori dei prigionieri politici e dei martiri delle recenti rivolte nazionali si sono radunati davanti a vari organismi del regime clericale, come l'Ufficio dell'Avvocatura Generale e davanti alle corti rivoluzionarie dei mullah e il carcere di Evin per protestare contro gli arresti arbitrali e le torture avvenute nei confronti dei loro figli e parenti.
Hanno anche protestato contro due sentenze nei confronti dei detenuti e il rifiuto delle autorità giudiziarie di permettere agli avvocati di far loro visita e di rispondere alle loro domande.
Proteste simili sono avvenute nel Parco di Laleh a Tehran.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza iraniana
2 Novembre 2009

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,474FollowersFollow