mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran: quattro esecuzioni il 17 e 18 maggio, otto esecuzioni in una...

Iran: quattro esecuzioni il 17 e 18 maggio, otto esecuzioni in una settimana in Sistan e Baluchestan

execution-gallows2

Prigioniero Baluch condannato all’impiccagione in pubblico
La magistratura del regime dei mullah ha impiccato tre prigionieri di nome Farshad Nematzadeh, Mehdi Shirchian ed Eshaqi nella prigione centrale di Amol mercoledì 18 maggio, e un prigioniero di nome Khalil Rezaeipour nella prigione centrale di Qom il 17.
Sabato 14 maggio, un prigioniero baluch di nome Mohammad Bameri è stato impiccato nella prigione di Iranshahr. Con l’esecuzione di questo prigioniero beluci, otto prigionieri sono stati giustiziati nel Sistan e nella provincia del Baluchestan in una settimana (7-14 maggio).

Mercoledì 18 maggio, i tribunali del regime della provincia di Khorasan Razavi hanno condannato a morte in pubblico Dariush Rahimi, 32 anni, per l’omicidio di un agente delle forze di sicurezza dello Stato. Questa è la quarta esecuzione pubblica dall’inizio di quest’anno iraniano.

La scorsa settimana, nella sua grande campagna per divulgare informazioni sulla magistratura del regime, il Comitato per la sicurezza e l’antiterrorismo del Consiglio nazionale della resistenza iraniana (CNRI) ha smascherato fatti, compreso lo sconvolgente elenco di 5.370 prigionieri condannati a morte nelle carceri del regime.

La Resistenza Iraniana esorta le Nazioni Unite e tutte le autorità per i diritti umani e l’Unione Europea ei suoi Stati membri a condannare le esecuzioni criminali in Iran e ad agire immediatamente per salvare la vita di migliaia di prigionieri nel braccio della morte.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
19 maggio 2022

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,942FollowersFollow