sabato, Luglio 20, 2024
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran – 37 esecuzioni, fra le quali quella di una donna, negli...

Iran – 37 esecuzioni, fra le quali quella di una donna, negli ultimi 10 giorni

NCRI

Appello all’azione per fermare le esecuzioni in Iran
Temendo una rivolta popolare, il leader del regime iraniano Ali Khamenei continua a effettuare brutali esecuzioni di prigionieri. Lunedì 29 aprile i carnefici del regime hanno impiccato tre prigionieri nel carcere di Isfahan. Domenica 28, Rashed Baluch e Hojjat Shams Khani sono stati giustiziati a Bandar Abbas e un altro baluci di nome Mansour Naroui è stato giustiziato a Gonbad Kavous. Sabato 27 aprile tre prigionieri di nome Sohrab Hokmabad, Amir Mahrami e Davoud Namiari sono stati impiccati nella prigione centrale di Tabriz e Iraj Sanamiri nella prigione di Arak. Martedì 23 aprile due prigionieri sono stati impiccati a Gorgan e Arak.
Mercoledì 24 aprile il regime ha giustiziato almeno 8 prigionieri e il 21 aprile ne ha giustiziati 16; i nomi di 19 di loro sono stati elencati nella dichiarazione del CNRI rilasciata il 25 aprile.
Questo porta il numero totale delle esecuzioni di prigionieri avvenute negli ultimi 10 giorni ad almeno 37.
In un altro atto criminale, sabato 27 aprile gli agenti delle repressive Forze di Sicurezza dello Stato hanno aperto il fuoco sull’automobile di due giovani di nome Mohannad Khashnan e Younes Chah Ahmadi a Bandar Abbas, facendo prendere fuoco all’auto e uccidendo i due giovani.
La Resistenza iraniana chiede ancora una volta alle Nazioni Unite, agli organi competenti, all’Unione Europea e ai suoi Stati membri di agire immediatamente per fermare la macchina delle torture e delle esecuzioni della dittatura bellicista dei mullah e salvare la vita di migliaia di prigionieri nel braccio della morte.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza dell’Iran (CNRI)
29 aprile 2024

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
42,222FollowersFollow