mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran: 21 prigionieri, inclusi 11 beluci, giustiziati in una settimana

Iran: 21 prigionieri, inclusi 11 beluci, giustiziati in una settimana

iran-executions-increasing

Terrorizzato dall’esplosione della rabbia e del malcontento della gente, il regime dei mullah giustizia ogni giorno più prigionieri. Sette prigionieri baluch sono stati impiccati nelle carceri di Zahedan, Zabul e Iranshahr oggi, sabato 20 agosto. Omid Alizehi, Morteza Dehwari, Abdol Baset Barahui, Abdol Rahim Esmailzehi e Mohsen Salarzehi sono stati impiccati nella prigione di Zahedan, Nader Barahui nella prigione di Iranshahr e Mehdi Piri nella prigione di Zabul. Omid Alizehi, arrestato nel 2017, aveva 16 anni al momento del presunto reato. Questi portano a 21 il numero dei prigionieri giustiziati la scorsa settimana, 11 dei quali beluci.
Sulla base di documenti ottenuti dalla magistratura dei mullah, il 16 maggio 2022 il Comitato per la sicurezza e l’antiterrorismo dell’NCRI ha rivelato che 5.197 prigionieri sono attualmente nel braccio della morte o condannati alla Qisas (ritorsione in natura).
La Resistenza iraniana chiede ancora una volta alle Nazioni Unite e ai difensori dei diritti umani, così come all’Unione Europea e ai suoi Stati membri, di agire immediatamente per prevenire il drammatico aumento delle esecuzioni e fermare la macchina per uccidere dei mullah. Inviare una delegazione investigativa internazionale delle Nazioni Unite in Iran per visitare le carceri e incontrare i prigionieri è più imperativo che mai.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza dell’Iran (CNRI)
20 agosto 2022

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,942FollowersFollow