martedì, Gennaio 31, 2023
HomeNotizieIran NewsUn miniera nell'Iran settentrionale è gestita da un fondo legato alla sicurezza

Un miniera nell’Iran settentrionale è gestita da un fondo legato alla sicurezza

CNRI – Il Parlamento iraniano ha pubblicato un rapporto mercoledì, nel quale annuncia che il Fondo Mehr Iran, un’organizzazione legata ai Basij delle Guardie Rivoluzionarie, ha gestito la miniera esplosa recentemente nell’Iran settentrionale. Le azioni di questa miniera appartengono a questa organizzazione della sicurezza, secondo questo rapporto.

Il manager della miniera di Yurt, era anche il responsabile tecnico che ha portato alla mancanza di attenzione verso “le questioni tecniche e della sicurezza”, ammette il rapporto.

43 minatori hanno perso la vita a seguito dell’esplosione del 3 Maggio.

Questa questione è stata anche sollevata nei dibattiti delle elezioni presidenziali e vari candidati ne hanno approfittato per portare voti alla loro causa.

L’ex-Sindaco di Teheran, Mohammad Bagher Ghalibaf, ha dedicato parte dei video della sua campagna, all’esplosione nella miniera.

Anche il presidente iraniano Hassan Rouhani aveva criticato gli ufficiali delle Guardie Rivoluzionarie, accusandoli di non aver ispezionato la miniera dopo l’incidente.

La mancanza di equipaggiamento adeguato e di strumentazioni di sicurezza nella miniera, per controllare e avvertire di eventuali incidenti e la mancanza di mezzi adeguati per consentire la dispersione dei gas del carbone, sono tutte le ragioni che hanno provocato questa esplosione.

Negli ultimi anni, molti minatori hanno perso la vita in Iran o sono rimasti feriti sul lavoro.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,910FollowersFollow