domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieIran NewsSiria: Coalizione, regime Assad sopravvive grazie a sostegno Iran

Siria: Coalizione, regime Assad sopravvive grazie a sostegno Iran

(Aki) – 16/05/2014 – “L’Iran ha speso fino a oggi 12 miliardi di dollari per sostenere il regime di Damasco”. E’ quanto dichiara ad Aki-Adnkronos International Louay Safi, portavoce della Coalizione nazionale siriana, secondo il quale al regime del presidente siriano Bashar al-Assad “resta solo la forza bruta”, in quanto “la sua sopravvivenza e’ da attribuire al fatto che e’ protetto dall’Iran”.

Quanto alle elezioni presidenziali che si svolgeranno il 3 giugno, Safi spiega che questo voto “non esprime in alcun modo la volonta’ popolare”. Alcuni ambienti dell’opposizione siriana avevano proposto di prorogare il mandato di Assad di altri due anni, anziche’ andare alle urne in questo momento, ma per il portavoce della Coalizione “rimandare le elezioni o cancellarle non cambiera’ la situazione siriana” e sara’ cosi’ “finche’ il regime di Assad avra’ il monopolio del potere”.

Secondo Safi, “la determinazione del regime a svolgere le elezioni nonostante la situazione reale rende impossibile lo svolgimento di vere elezioni e’ indizio della natura del regime, che sfrutta questo voto farsa per arrogarsi una legittimita’ che non possiede”. In un contesto simile, l’opposizione puo’ fare ben poco per contrastare il regime, sia a livello locale che internazionale. “Le opzioni dell’opposizione sono limitate a causa della mancanza di un vero sostegno internazionale”, afferma Safi, sottolineando che “gli sforzi dell’opposizione si concentrano sul fatto di continuare a mettere in evidenza la falsita’ del regime di Assad per spingere i Paesi sostenitori a prendere posizione a favore della rivoluzione e per fare pressioni sul regime”.

Alcuni Paesi occidentali hanno condannato lo svolgimento delle elezioni in Siria, ma questo “non e’ servito a molto. L’influenza dell’Occidente – precisa Safi – si e’ fatta sentire con l’embargo economico sugli esponenti del regime e sugli imprenditori che lo sostengono o con il divieto da parte delle capitali occidentali di svolgere elezioni farsa nelle ambasciate siriane, ma questo e’ troppo poco e non basta per porre fine ai crimini di guerra e contro l’umanita’ che il regime commette ogni giorno sotto gli occhi del mondo”.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,416FollowersFollow