mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaObama firma un piano di spesa che richiede la protezione dei dissidenti...

Obama firma un piano di spesa che richiede la protezione dei dissidenti iraniani a Camp Liberty

Il Presidente Obama ha firmato il piano di spesa per la difesa degli Stati Uniti che prevede un emendamento in sette punti sulla sicurezza e la protezione dei membri dell’opposizione iraniana, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI o MEK) a Camp Liberty, in Iraq.

Il disegno di legge, approvato dalla Camera dei Rappresentanti e dal Senato degli Stati Uniti e trasformata in legge dalla firma del Presidente Barack Obama il 25 Novembre 2015 afferma:

Gli Stati Uniti devono:

(1) fare passi immediati ed appropriati, nel rispetto degli accordi internazionali, per promuovere la sicurezza fisica e la protezione dei residenti di Camp Liberty, in Iraq;

(2) sollecitare il Governo dell’Iraq a rispettare i suoi impegni verso gli Stati Uniti e garantire la sicurezza e l’incolumità di coloro i quali vivono a Camp Liberty;

(3) sollecitare il Governo dell’Iraq a garantire l’accesso continuo e sicuro al cibo, all’acqua potabile, all’assistenza medica, all’elettricità e ad altre necessità energetiche e a qualunque altra attrezzatura e fornitura necessaria al sostentamento dei residenti in caso di attacco o di assedio da parte di forze esterne;

(4) opporsi all’estradizione in Iran dei residenti di Camp Liberty;

(5) assistere la comunità internazionale nell’attuazione del piano per garantire una ricollocazione sicura e permanente ai residenti di Camp Liberty, che prevede un elenco dettagliato dei passi necessari da intraprendere per i paesi destinatari, gli Stati Uniti, l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e per i residenti del Campo, per il  trasferimento dei residenti stessi negli altri paesi;

(6) incoraggiare una collaborazione stretta e continuata tra i residenti di Camp Liberty e le autorità durante il processo di trasferimento; e

(7) assistere l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati per accelerare i trasferimenti in corso di tutti i residenti di Camp Liberty in luoghi sicuri fuori dall’Iraq.

La ratifica di questa legge rappresenta una enorme vittoria per la Resistenza Iraniana, per i residenti di Camp Liberty e per i loro sostenitori negli Stati Uniti e in Europa.

Tre fattori hanno contribuito a questa conquista: la perseveranza e la fermezza dei membri del PMOI (MEK) a Camp Liberty degli ultimi anni, gli sforzi incessanti dei membri e dei sostenitori della resistenza negli Stati Uniti e gli sforzi combinati e bipartisan dei senatori e dei deputati degli Stati Uniti, di illustri figure politiche e di ex-alti funzionari delle amministrazioni Obama, Bush, Clinton, George H.W. Bush e Reagan in favore della Resistenza Iraniana e dei residenti di Camp Liberty.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,910FollowersFollow