domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaMaryam Rajavi chiede un’indagine internazionale sul massacro del 1988 in Iran e...

Maryam Rajavi chiede un’indagine internazionale sul massacro del 1988 in Iran e l’incriminazione dei suoi autori

Ad una conferenza al Municipio del 2° Distretto di Parigi

 In un intervento ad una conferenza tenutasi nel Municipio del 2° Distretto di Parigi, la Presidente eletta della Resistenza Iraniana Maryam Rajavi, ha chiesto un’indagine internazionale sul massacro dei prigionieri politici avvenuto in Iran nel 1988 e che i suoi autori vengano incriminati, quelli che attualmente ricoprono alte cariche politiche, giudiziarie e d’intelligence nel regime teocratico. 

Questo incontro al 2° Distretto di Parigi, del 24 Agosto 2016, ha commemorato l’anniversario del massacro del 1988 dei prigionieri politici in Iran e condannato le esecuzioni di massa che ancora avvengono nel paese. Questo evento è coinciso anche con l’anniversario della liberazione di Parigi avvenuta il 24 Agosto del 1944.

 Maryam Rajavi ha ammirato la perseveranza degli eroi francesi che hanno combattuto contro il fascismo di Hitler. E ha detto: “L’inazione della comunità internazionale di fronte ai crimini del fascismo religioso al potere in Iran, ed in particolare di fronte al massacro del 1988, non fa altro che incoraggiare il regime iraniano a proseguire la sua repressione e a commettere altri crimini in patria e all’estero.

Durante una visita ad una mostra allestita nel 2° Distretto di Parigi, che mostra le foto dei prigionieri politici massacrati, Maryam Rajavi ha reso omaggio alle vittime, tra cui molte ragazze, donne incinte e genitori anziani. Ha detto che il movimento per ottenere giustizia per i 30.000 prigionieri politici massacrati nel 1988 fa parte del movimento di resistenza per la libertà in Iran. ”Questo movimento”, ha detto “chiede che i nomi delle vittime, il luogo delle loro tombe e i nomi dei responsabili di questo crimine, vengano pubblicati”.

 Ha aperto l’incontro Jacques Boutault, sindaco del 2° Distretto di Parigi. Molte personalità francesi hanno partecipato ed hanno parlato alla conferenza. Tra questi Rama Yade, ex-Ministro per i Diritti Umani, Jean-Pierre Brard, ex-parlamentare francese e Sindaco di Montreuil, Jean-Pierre Bequet, ex-Sindaco di Auvers sur-Oise e l’ex-candidata alle presidenziali della Colombia Ingrid Betancourt.

 La mostra ha anche presentato molti ex-prigionieri politici iraniani che hanno raccontato al pubblico alcune delle atrocità del regime teocratico e il coraggio e la perseveranza dei prigionieri politici durante il massacro del 1988.

 Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

24 Agosto  2016

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,369FollowersFollow