sabato, Novembre 26, 2022
HomeNotizieIran NewsL'Iran utilizzerà l'arma del petrolio se i suoi interessi vengono attaccati (ministro)

L’Iran utilizzerà l’arma del petrolio se i suoi interessi vengono attaccati (ministro)

ImageAgenzia France Press, 25 Giu – il ministro iraniano del petrolio, Kazem Vaziri-Hamaneh, ha informato domenica che il suo paese utilizzerà l’arma del petrolio "se gli interessi dell’Iran venissero attaccati", secondo la televisione di Stato. "se gli interessi del paese sono attaccati, utilizzeremo tutte le nostre capacità (per rispondere) ed il petrolio è una di loro", ha detto il ministro Vaziri-Hamaneh.

Evocando sanzioni possibili della Comunità internazionale nella crisi che circonda il programma nucleare iraniano, ha ritenuto che "in caso di sanzioni contro il settore petrolifero dell’Iran (…) il prezzo del petrolio salterà almeno di cento dollari" il barile. Ha giudicato che tali sanzioni erano "irrazionali  ed impossibili", poiché "la sostituzione della quota petrolifera (dell’Iran) e della sua forte presenza nell’industria del petrolio non è facilmente realizzabile". Secondo il sig. Vaziri-Hamaneh, "il mondo ha bisogno d’energia, comprende gli effetti sul mercato di sanzioni petrolifere contro l’Iran, e nessuno  prenderebbe una decisione così irrazionale ".

L’Iran è il quarto produttore mondiale di petrolio, ed il secondo nell’ambito dell’organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEP). Le grandi potenze (Germania, Cina, Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Russia) gli hanno presentato il 6 giugno un’offerta che mira a convincerlo a sospendere il suo arricchimento d’uranio. Questa offerta comporta misure incentive e non minacce di sanzioni. Ma gli occidentali non hanno nascosto che il suo rifiuto avrebbe conseguenze per l’Iran con il rinvio del suo fascicolo nucleare dinanzi al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,364FollowersFollow