sabato, Novembre 26, 2022
HomeNotizieIran NewsL’Ambasciata del regime iraniano a Baghdad e il Primo Ministro iracheno cospirano...

L’Ambasciata del regime iraniano a Baghdad e il Primo Ministro iracheno cospirano contro Ashraf, preparare il terreno per una strage

Occupazione militare di Campo Ashraf -No. 159

CNRI – Nello stesso momento in cui il regime iraniano e i suoi fantocci in Iraq, insistono sui termini repressivi e illegali per la chiusura di Ashraf entro la fine del 2011, ricorrono a nuovi intrighi per massacrare i residenti di Ashraf. E’ più di una settimana,  che l’Ambasciata dei mullah a Baghdad, in coordinamento con la Commissione irachena del Primo Ministro incaricata di reprimere i residenti di Ashraf in Iraq, hanno stazionato un certo numero di mercenari iracheni all’ingresso Ashraf per far finta che il termine fissato per la chiusura di Ashraf entro la fine del 2011 sia quello che il popolo iracheno desidera. L’ambasciata paga questi mercenari 10.000 dinari al giorno in aggiunta al cibo e alle strutture per vivere. L’Ambasciata dei mullah ha anche promesso a chiunque di partecipare in questo show ad un viaggio gratuito per la città santa sciita di Mashhad, nel nordest dell’Iran e cure mediche gratuite in Iran.
Come fase di questo programma, più mercenari dovrebbero essere portati al cancello principale di Ashraf venerdì 11 Novembre. Il Primo Ministro ha incaricato le organizzazioni militari e di sicurezza nella provincia di Diyala per far partecipare gli abitanti a questa mostra attraverso l’intimidazione o l’adescamento.
Attraverso uno dei suoi agenti conosciuto con il nome di Ali Zoheiri, l’Ambasciata del regime ha promesso ai suoi agenti locali di pagarli 50.000 dinari per ogni bus e 25.000 dinari per ogni minibus di abitanti locali che dovrebbero portare all’esibizione. Ha anche promesso di pagare 10.000 dinari ad ogni partecipante.
Attraverso tali atti, essi cercano di preparare il terreno per l’intensificazione della repressione e un altro massacro con la radiodiffusione di foto e filmati dello show. La sezione propaganda del Primo Ministro iracheno ha incaricato i suoi mezzi di comunicazione affiliati e i giornalisti di fare segnalazioni su questo ridicolo show e l’aria che hanno.
In un’altra mossa, una persona identificata come Watheq Moussavi ha rilasciato una dichiarazione a Najaf per conto del Mullah Mohammad Ali Gorgani. Nella dichiarazione che ha chiesto l’annientamento totale dei residenti di Ashraf. Parte della dichiarazione dice: “L’OMPI che sta lottando ad Ashraf contro i credenti è un gruppo di infedeli e dovrebbe essere completamente e totalmente annientata. Non c’è differenza tra questa organizzazione e altri nemici dell’Islam con la differenza che sono più infedeli e più ipocriti …. Campo Ashraf è una minaccia imminente, perché è un rifugio per al-Qaeda e i baathisti infedeli … “
Gorgani, un mullah che vive nella città di Qom in Iran e sostenitore della Guida Suprema Ali Khamenei, non ha mai avuto un ufficio a Najaf.
La Resistenza Iraniana richiama l’attenzione delle Nazioni Unite, del Rappresentante Speciale del Segretario Generale, dell’UNAMI, degli USA e dell’ UE sulle cospirazioni regime dei mullah per il lancio di un nuovo bagno di sangue ad Ashraf, e chiede loro di adottare misure urgenti per fermare le ostruzioni del governo iracheno contro le misure dell’UNHCR e il processo di riaffermazione dello status di rifugiati dei residenti di Ashraf .

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

9 Novembre 2011

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,364FollowersFollow