venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran:Il carcere di Teheran ha 600 prigionieri nel braccio della morte, lo...

Iran:Il carcere di Teheran ha 600 prigionieri nel braccio della morte, lo dicono dissidenti iraniani

ImageFonte: Bloomberg, 27 agosto 2007

Fabio Benedetti Valentini

Circa 600 prigionieri politici sono in attesa dell’esecuzione in un carcere di Teheran poichè l’Iran ricorre sempre più spesso alla pena di morte, lo affemano i Mojahedin del Popolo Iraniano, un gruppo d’opposizione in esilio.

Il governo iraniano, di fronte “all’aumento delle insurrezioni popolari” si rivolge alle “esecuzioni di massa come ultima risorsa” ha affermato in una dichiarazione circolata via e-mail, la leader dei Mujahedin, Maryam Rajavi.

Più di 60 prigionieri politici sono stati messi a morte da quando il presidente Mahmoud Ahmadinejad è stato eletto Capo di Stato due anni fa e circa 600 persone sono nel braccio della morte nella prigione di Gohardasht nella parte occidentale di Teheran, ha affermato oggi.

“Migliaia di lavoratori, insegnanti, studenti e giovani sono stati arrestati e mandati nei centri di detenzione. Qui sono stati sottoposti a torture indiscriminate” ha affermato la Rajavi. Dalla rivoluzione islamica, nel 1979 l’Iran ha messo a morte un totale di 120,000 prigionieri politici, ha affermato.

Il movimento ha il suo quartier generale a Auvers-sur-Oise a nord di Parigi.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,487FollowersFollow