mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaIran : Una delegazione della Resistenza Iraniana partecipa all' Assemblea dellOnu dei...

Iran : Una delegazione della Resistenza Iraniana partecipa all’ Assemblea dellOnu dei popoli

Mercoledi 14 settembre 2005

ImageIl CNRI, 12 sett – Una delegazione della Resistenza Iraniana ha partecipato all’ Assemblea dellOnu dei popoli per la pace che si svolge tutti gli anni a Perugia.
La delegazione formata dallo scultore iraniano Reza Olia, membro del CNRI, e i signori Mahmoud Nagheli ed Esmail Ahvazi, membri dell’associazione specialisti iraniani residenti in Italia.

Nella prima giornata dei lavori ha partecipato On.Prodi, ex primo ministro italiano che ha risposto  alle domande dei presenti. Alla domanda del presidente della provincia di Ascoli sul programma nucleare  iraniano, Prodi ha detto che la politica italiana è contraria a qualsiasi progetto atomico del regime iraniano,  e che nel caso che il regime iraniano insista sul suo progetto atomico si deve inviare il suo caso di fronte al Consiglio di Sicurezza dell’ Onu.
Durante i lavori la delegazione della Resistenza ha incontrato e discusso con il presidente di Ascoli, con il sindaco di Perugia  e con altre autorità locali informandoli sui crimini commessi dal regime contro il popolo iraniano, la sua politica dell’esportazione del terrorismo e del fondamentalismo.
Nella seconda giornata dell’Assemblea è intervenuto il signor Reza Olia che ha denunciato l’aggravarsi della situazione dei diritti umani in Iran subito dopo l’ascesa al potere di Ahmadinejad e l’incremento delle fucilazioni e della repressione delle donne negli ultimi due mesi.
Nel suo intervento, Reza Olia denunciando il progetto atomico iraniano, rivelato per prima volta dalla Resistenza Iraniana ha sostenuto che esso è diventato un pericolo e una minaccia internazionale. In conclusione del  suo discorso signor Olia ricordando il rapimento di due membri dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano in Iraq dagli agenti del regime dei Mullà ha chiesto l’intervento del governo italiano per salvare le vite di questi due Mojahedin.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,951FollowersFollow