sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizieTerrorismoIran-Terrorismo: Ahmadinejad direttamente implicato nell'omicidio dei dissidenti in esilio

Iran-Terrorismo: Ahmadinejad direttamente implicato nell’omicidio dei dissidenti in esilio

Mercoledi 21 settembre 2005

ImageCNRI, 20 settembre – Giovedì 15 settembre in una conferenza stampa indetta dal  Comitato New York contro Ahmadinejad, nuove informazioni sono state rivelate sulle attività terroristiche del nuovo presidente iraniano. Fereydoun Jourak, cineasta e scenografo iraniano, ha rivelato il ruolo diretto di Ahmadinejad nell’assassinio di Mohammad Hassan Mansouri  un maggiore dell’aeronautica rifugiato,  avvenuto nel 1987 ad Istanbul.

Ha dichiarato alla conferenza che nel 1988, i servizi di contro spionaggio dell’esercito lo avevano contattato per realizzare una pellicola su base di un’intervista di Ahmadinejad allo scopo di addestrare gli squadroni della morte che operavano al di  fuori dell’Iran. In occasione di numerose interviste realizzate con Ahmadinejad, durate molte ore, quest’ultimo ha fornito precisazioni sull’operazione che ha condotto nell’assassinio del pilota, nel piano e nell’esecuzione del quale aveva direttamente preso parte, ha detto Jourak. Il maggiore Mansouri era un pilota di F16 ed un simpatizzante dei Mojahedin del popolo. Essendo contraria alla prosecuzione della guerra contro il Iraq, si era rifugiato in Arabia Saudita in occasione di un volo d’addestramento nel 1982. Ahmadinejad allora membro della forza Qods dei Passdaran, incaricato delle operazioni extraterritoriali, aveva ricevuto per missione di assassinare il maggiore Mansouri le cui attività in esilio erano una fonte di grande preoccupazione per il regime. Infatti, Mansouri manteneva i suoi contatti con le forze dell’aeronautica del regime e scoraggiava i suoi colleghi piloti di lavorare per il regime.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,410FollowersFollow