lunedì, Febbraio 6, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Manifestazione a Roma, di fronte all'ambasciata del regime dei mullah contro...

Iran: Manifestazione a Roma, di fronte all’ambasciata del regime dei mullah contro la reppressione

"ABBASSO KHAMENEI, ABBASSO LA DITTATURA"
"LIBERI, LIBERI I PRIGIONIERI POLITICI"
"LIBERTA', LIBERTA', LA DEMOCRAZIA IN IRAN"
"INSIEME AI GIOVANI IRANIANI GRIDIAMO MORTE A KHAMENEI, MORTE ALLA DITTATURA, VIVA LA LIBERTA'"

ImageContro la repressione del popolo iraniano e per la solidarieta' con le ragazze e i ragazzi della rivolta nazionale, Associazione Donne democratiche, Associazione Giovani, Associazione ingegnieri e specialisti insieme all'Associazione rifugiati politici iraniani residenti in Italia hanno organizzato una manifestazione di protesta di fronte all'ambasciata del regime dei mullah a Roma e insieme al popolo iraniano hanno gridato a gran voce :" Morte alla dittatura, Morte a Khamenei".

Alla manifestazione sono arrivate numerose adesioni da parte delle personalita' politiche e dei semplici cittadini di cui vi riporto alcuni:

Iran. Orlando (Idv). «Solidarietà a giovani iraniani in vista della manifestazione di domani 7 gennaio a Roma»

In vista della manifestazione di protesta di domani giovedì 7 gennaio a Roma contro il massacro del popolo iraniano, organizzata dall'Associazione Laureati e specialisti, Associazione Donne democratiche, Associazione Giovani iraniani insieme all'Associazione rifugiati politici iraniani residenti in Italia, Leoluca Orlando, portavoce nazionale dell'Italia dei valori, manifesta la sua solidarietà agli organizzatori e a tutti quanti si oppongono ad un regime che reprime chi scende in piazza per chiedere protezione dei propri diritti, libertà e democrazia. «Esprimo tutto il mio appoggio, e quello del mio partito, ai giovani coraggiosi che manifestano contro un potere liberticida. L'Italia dei Valori si batte e continuerà a battersi perchè la libertà di espressione, di parola, di protesta sia sempre garantita, nel nostro paese come in quei paesi nei quali diritti primari ed essenziali come la facoltà di opinione e critica sono tragicamente a rischio. Come gli eventi delle ultime settimane in Iran hanno mostrato».

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow