domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Lord Fraser - "La politica della condiscendenza con il regime...

Iran: Lord Fraser – “La politica della condiscendenza con il regime iraniano e` fallita”

ImageCNRI, 9 Maggio – In un incontro con la presidente – eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana ,Signora Maryam Rajavi, Lord Fraser of Carmyllie, ex Ministro di Gabinetto del Governo Thatcher, ha espresso il suo sostegno alla Resistenza Iraniana e ha ribadito che la politica della condiscendenza attuata fino ad oggi e`  risultata fallimentare e assolutamente contraria agli interessi del popolo iraniano.

Lord Fraser, che  ha rappresentato il Regno Unito presso la Corte dei Diritti Umani di Strasburgo e la Corte Europea di Giustizia, ha evidenziato che  l` inserimento del nome dei Mojahedin del Popolo Iraniano nella lista delle organizzazioni terroristiche e` stato "estorto" dal Regime Iraniano mentre la maggioranza dei parlamentari inglesi era e resta contraria ad esso.
 
Lord Fraser ha inoltre espresso il suo sostegno alla "terza opzione" proposta dalla Signora Rajavi per raggiungere un cambiamento democratico in Iran: sostenere la popolazione iraniana e la sua resistenza organizzata.
 Fraser ha poi aggiunto che molti suoi colleghi parlamentari appartenenti ai 3 maggiori partiti in entrambe le camere, si stanno adoperando per far rimuovere il nome dei Mojahedin del Popolo dalla lista nera delle organizzazioni terroristiche.
 
La signora Rajavi , ringraziando Lord Fraser per quanto detto , ha poi affermato che la politica delle concessioni e della condiscendenza nei confronti di un regime che sta minacciando la pace mondiale, ha portato incertezza ed insicurezza tali che gli Ayatollah si sentono addirittura incoraggiati nei loro tentativi di acquisizione delle armi nucleari e nelle loro interferenze negli affari interni irakeni.
Rajavi ha poi fatto notare come Teheran ignori i vari appelli fra cui quello della presidenza del Consiglio di Sicurezza dell`ONU , di fermare l` arricchimento dell` uranio.
 
Il presidente della Resistenza Iraniana  ha quindi chiesto che vengano imposte sanzioni contro il regime di Teheran e ha poi concluso che il dialogo con gli Ayatollah e` la linfavitale di cui essi hanno bisogno per sopravvivere e per poter portare a termine i loro progetti nucleari.
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,373FollowersFollow