venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: La citta' Cuneo chiede al governo italiano di intervenire per la...

Iran: La citta’ Cuneo chiede al governo italiano di intervenire per la presenza dell’ONU in Ashraf

ImageCuneo, 11 agosto 2009
La Città di Cuneo, decorata con medaglia d’oro al valor militare per il suo contributo alla lotta di Liberazione, è impegnata da sempre a fianco dei popoli che combattono per la libertà.

Lo scorso anno, in solidarietà alla pacifica lotta del popolo iraniano per riconquistare la democrazia, abbiamo dichiarato Cuneo Città sorella della resistenza di Ashraf.  

In quel campo, in Iraq, a pochi chilometri dal confine Iraniano, vivono da anni 3.500 esuli iraniani. Sono disarmati e si sono impegnati con dichiarazioni individuali rilasciate alle autorità militari USA, che avevano il controllo del territorio, alla pacifica convivenza.
Purtroppo da inizio anno  il Campo di Ashraf è passato sotto la responsabilità del Governo dell’ Iraq. Da allora ad oggi le forze di polizia irachene hanno messo in atto una serie di azioni violente contro le donne e gli uomini di Ashraf che hanno provocato la morte, il ferimento ed il sequestro di molte persone. Da giorni inoltre, un blocco militare impedisce che entrino nel campo viveri e medicinali.

Una situazione quindi che viola i principi e i trattati internazionali.

Con la presente La prego di intervenire affinchè il nostro Paese possa chiedere la presenza in Ashraf  di un Ufficio di sorveglianza dell’ ONU a garanzia del rispetto dei diritti umani.

A nome della Città di Cuneo La ringrazio per quanto potrà fare.

 – Alberto Valmaggia –

 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,493FollowersFollow