sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIRAN: Kerry ringrazia l'Albania per aver contribuito a salvare la vita dei...

IRAN: Kerry ringrazia l’Albania per aver contribuito a salvare la vita dei membri del  PMOI ( Mojahedin del Popolo )

CNRI – Il Segretario di Stato americano John Kerry ha fatto alcune dichiarazioni ai giornalisti lunedì, sul felice trasferimento dell’ultimo gruppo di membri del principale gruppo di opposizione iraniano, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI o MEK) da Camp Liberty in Iraq, in Albania. Il Segretario Kerry ha fatto l’annuncio durante il briefing quotidiano al Dipartimento di Stato di Washington.

Di seguito il testo della dichiarazione sul trasferimento del PMOI dall’Iraq in Europa: 

Dichiarazioni prima dell’incontro quotidiano con la stampa

Dichiarazioni

John Kerry

Segretario di Stato

Washington, DC

12 Settembre 2016

Secondo, lasciatemi fare un breve commento su una buona notizia, perché naturalmente sappiamo che viviamo in un’epoca turbolenta e troppo spesso c’è (tossisce) una sfida dopo l’altra in un conflitto che, sfortunatamente non porta buone notizie. Ma io credo che sia importante ricordare una conquista umanitaria molto importate della fine della scorsa settimana. Ne stavo per parlare ma era così tardi, o così presto, stamattina a Ginevra e non l’ho fatto.

Ma venerdì della scorsa settimana, gli ultimi 280 membri di un gruppo di opposizione iraniano in esilio, i Mujahedin e-Khalq, o MEK, come sono noti, sono stati portati via da Camp Liberty in Iraq. La loro partenza conclude una significativa iniziativa diplomatica americana che ha garantito la sicurezza di oltre 3000 membri del MEK, la cui vita era minacciata. E come tutti ricordano, il campo in cui si trovavano era stato bombardato in molte occasioni. Ci sono state persone uccise e ferite e noi abbiamo cercato di trovare una via d’uscita.

Bene, negli ultimi 10 anni sono stato riempito di promemoria su questa sfida. Ho iniziato ad occuparmene prima quando ero in Senato, ed ecco perché durante il mio primo anno come Segretario ho nominato Jonathan Winer, uno dei miei più fidati consiglieri da lunga data, come nostro emissario per trovare un modo per far sì che il MEK fosse in grado di lasciare l’Iraq.

Dopo progressi costanti nell’arco di mesi, ho visitato Tirana all’inizio di quest’anno ed ho discusso con il governo albanese su come aiutare a facilitare il trasferimento e la sistemazione dell’ultimo gruppo di membri del MEK a Camp Liberty. L’Albania ha una fiera tradizione nella protezione di comunità vulnerabili, come ha fatto durante la guerra del Kosovo e nell’accogliere moltissimi ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale. Sono molto grato che anche in questo caso l’Albania sia stata disposta a giocare un importante ruolo umanitario e voglio anche ringraziare i governi di Germania, Norvegia, Italia, Gran Bretagna, Finlandia e di altri paesi dell’UE per aver contribuito a salvare la vita del MEK. Questa è una enorme conquista umanitaria e io sono molto fiero che gli Stati Uniti abbiano potuto avere un ruolo cruciale nel portare a termine questo compito. 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,487FollowersFollow