domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: Il messaggio di un prigioniero politico alla figlia in esilio in...

Iran: Il messaggio di un prigioniero politico alla figlia in esilio in occasione della Giornata Internazionale della Donna

Saleh Kohandel, un prigioniero politico attualmente detenuto in un famigerato carcere iraniano, ha scritto una lettera in occasione dell’8 Marzo, Giornata Internazionale della Donna, a sua figlia Paria che è riuscita a lasciare in segreto l’Iran lo scorso anno e ad unirsi al principale movimento di opposizione iraniano, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK).

“Saluto mia figlia Paria, mia nipote Zahra e tutti i loro colleghi, dal profondo delle prigioni dei mullah fondamentalisti. Lo dico chiaro e forte: migliaia di migliaia vi salutano per aver scelto questo meraviglioso cammino e per aver detto no alla cultura reazionaria dei mullah… congratulazioni a voi.

Naturalmente ero certo che né con le catene, né con le restrizioni della loro cultura avrebbero potuto trattenervi nei loro artigli. Per me non vi preoccupate, perché ho riposto tutta la mia fiducia in voi. Il mio spirito è con voi e solo il mio corpo è imprigionato da questi mullah disumani, cosa di per sé non molto importante. Ora il regime dei mullah sta cercando di gettare il mio corpo in isolamento, di impiccarmi come Saremi (un membro del PMOI) o, sospetto, di assassinarmi come il mio eroico amico Shahrokh Zamani.

Figlia mia, Paria, in questo bellissimo giorno (la Giornata Internazionale della Donna), che i mullah misogini non possono neanche tollerare, dato che i loro antenati seppellivano vive le ragazze e loro ora gettano l’acido sui visi di donne innocenti, ti chiedo di salutare a mio nome tutti quelli che stanno lottando per la libertà e la liberazione delle donne iraniane dai mullah fondamentalisti. Non importa in quale religione credono.

E a quelli che assecondano i mullah, dite di non sprecare il loro tempo, perché il futuro è nostro e i mullah saranno sconfitti.

La vittoria sarà vostra.

Saleh Kohandel

Carcere di Gohardasht, Karaj – Marzo 2016

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,416FollowersFollow