giovedì, Gennaio 26, 2023
HomeNotizieTerrorismoIran: Il CNRI smaschera la rete di intelligence iraniana in Europa

Iran: Il CNRI smaschera la rete di intelligence iraniana in Europa

Scritto da Elisa Arduini
ImageSecondoprotocollo, 21 maggio – Con un documento di 13 pagine il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI)  smaschera completamente la rete di intelligence instaurata dall’Iran nel cuore dell’Europa. Il dossier contiene nomi, cognomi, nomi di aziende e persino Ong legate al potentissimo MOIS (il Ministero dell’Intelligence e della Sicurezza iraniana ).

Il fatto più preoccupante che emerge dalla lettura di questo rapporto, che è al vaglio dei servizi europei, è la vastità della rete europea e i mezzi a sua disposizione.

Il fatto più preoccupante che emerge dalla lettura di questo rapporto, che è al vaglio dei servizi europei, è la vastità della rete europea e i mezzi a sua disposizione.

Il MOIS punta a eliminare la resistenza iraniana direttamente in Europa adottando tecniche classiche, che vanno dal rapimento all’omicidio, fino all’uso raffinato dei mezzi di comunicazione attraverso società e testate costituite ad hoc per denigrare la resistenza iraniana e contrastare così la sua espansione, sempre più evidente e pericolosa per il regime dei Mullah.

Per capire quanto la resistenza iraniana sia invisa al regime basta considerare che il leader supremo, Ali Khamenei, ha detto recentemente che “l’ultima cosa che noi faremo sarà uccidere l’ultimo di loro” alludendo ai Mojahedin del Popolo. Per fare questo il regime di Teheran è disposto a spendere cospicue somme tanto da creare una vera e propria rete di agenti basata in Europa, appoggiata e sostenuta finanziariamente direttamente dal MOIS.

La vastità e le implicazioni di questo network sono talmente vaste che viene da chiedersi come siano potuti riuscire gli iraniani a costruire una rete così articolata nel cuore del continente europeo

La vastità e le implicazioni di questo network sono talmente vaste che viene da chiedersi come siano potuti riuscire gli iraniani a costruire una rete così articolata nel cuore del continente europeo sotto gli occhi delle varie intelligence in un momento in cui la lotta al terrorismo è ai massimi livelli di vigilanza, come se l’Iran non meritasse tante attenzioni.

A Teheran si sono resi conto che la vera minaccia per il regime dei Mullah deriva dal CNRI, cosa che per esempio non hanno ancora capito i vari governi che tentano in tutti i modi di arginare l’espansionismo iraniano che fa proprio delle operazioni coperte il suo principale sistema per insinuarsi nei vari territori di suo interesse come il Libano, la Palestina, l’Iraq e l’Afghanistan. 

Anche i recenti arresti di personaggi legati all’Iran avvenuti in Iraq, i quali fornivano armi di provenienza iraniana alla resistenza irachena, non hanno cambiato il modo di vedere delle potenze occidentali che continuano ancora a ritenere il programma nucleare iraniano il pericolo più importante per la comunità internazionale quando invece sono le infiltrazioni iraniane nei vari teatri a essere un pericolo reale.

La potente macchina del MOIS è impegnata in questi teatri a favorire la destabilizzazione e con questo rapporto viene dimostrato che anche in Europa la rete è molto forte e attiva proprio nel tentativo di tarpare le ali alla resistenza iraniana.

Il rapporto integrale in inglese è visionabile da quanti ne faranno richiesta all’indirizzo e-mail [email protected] e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo specificando se si desidera riceverlo in versione word, open office o Pdf. E’ necessario per richiederlo fornire dati controllabili e un indirizzo e-mail attivo.
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,872FollowersFollow