mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: I mullah arrestano i cristiani

Iran: I mullah arrestano i cristiani

CNRI – Il Pastore Vervier Avanessian della Chiesa dell’Iran ha subito un intervento chirurgico in ospedale, sotto il controllo degli organi di repressione del regime iraniano lunedi 31 Dicembre alla vigilia del Nuovo Anno cristiano, perché uno dei suoi reni aveva smesso di funzionare a causa delle brutali torture subite. Nonostante le sue gravi condizioni, è stato trasferito nella prigione di Evin. Avanessian e altre 50 persone, erano state arrestate nel raid che il 27 Dicembre gli agenti del regime iraniano avevano condotto in una casa di Tehran dove si stava celebrando una cerimonia in occasione del Natale e del Nuovo Anno.
Inoltre, il regime teocratico ha nuovamente arrestato il Pastore Youcef Nadarkhani a Natale, per impedirgli di tenere cerimonie religiose. Il Pastore Nadarkhani era stato arrestato nel 2008 e condannato a morte per “apostasia”. Ma grazie ad una massiccia campagna internazionale, era stato rilasciato dalla prigione a Settembre 2012.

Due cristiani appartenenti alla Chiesa dell’Iran, Behzad Taalipasand e Mohammadreza (Johann) Omidi, sono stati arrestati la vigilia di Capodanno nella città settentrionale di Rasht, ha riportato un sito web cristiano lunedi.

Il regime iraniano di solito intensifica la sua campagna di repressione durante il periodo natalizio. Nel 2011, 70 cristiani erano stati arrestati in questo periodo, mentre nel 2010, le autorità della città meridionale di Ahwaz avevano fatto irruzione arrestando una intera congregazione delle Assemblee di Dio (AoG/ADI), compresa la scuola domenicale dei bambini, riporta il sito web.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,400FollowersFollow