lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeNotizieIran NewsIran: I detenuti di due prigioni a Karaj protestano per l'imminente esecuzione...

Iran: I detenuti di due prigioni a Karaj protestano per l’imminente esecuzione di alcuni loro compagni di cella

I detenuti lanciano pietre contro le guardie criminali della prigione gridando: “Non ci lasceremo uccidere!”

Appello a tutti gli organismi in difesa dei diritti umani per una massiccia campagna contro le violazioni dei diritti umani in Iran

CNRI – Secondo alcune notizie i detenuti della prigione di Gohardasht e della prigione centrale di Karaj, hanno inscenato una protesta per salvare decine di loro compagni di cella in procinto di essere giustiziati. I detenuti hanno attaccato le criminali guardie carcerarie con pietre e vetri rotti e sono entrati nel cortile. Domenica pomeriggio nella prigione di Karaj, sono proseguiti gli scontri con le guardie. I detenuti hanno gridato “Non ci lasceremo uccidere!”

I detenuti in attesa di esecuzione sono stati trasferiti nella Sezione 5 della prigione di Gohardasht e nella Sezione 4 della prigione centrale di Karaj. Tra questi vi sono molti giovani detenuti condannati a morte che durante la protesta di Luglio nella prigione di Ghezel Hesar gridarono: “Non ci lasceremo più ammazzare! Non vi lasceremo giustiziare i nostri compagni di cella!”

Intanto le famiglie di questi detenuti si sono riunite di fronte al tribunale di Karaj gridando: “Non ve li lasceremo giustiziare!”

Proseguire con questa vergognosa politica di accondiscendenza verso i criminali al potere in Iran, ignorando i loro crimini con la scusa dei negoziati sul nucleare, e la “comprensione” dimostrata verso un regime che il popolo iraniano definisce giustamente “il Padrino dell’ISIS”, non ha portato a nessun risultato, se non quello di incoraggiare questi criminali.

La Resistenza Iraniana chiede un’azione immediata del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, del Governo U.S.A. e dell’Unione Europea per bloccare questo trend in crescita delle esecuzioni in Iran e chiede agli organismi difensori dei diritti umani di intraprendere una massiccia campagna contro le violazioni dei diritti umani in Iran.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

12 Aprile 2015

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,910FollowersFollow