domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: 75 esecuzioni in 25 giorni

Iran: 75 esecuzioni in 25 giorni

Maryam Rajavi: Numero crescente di esecuzioni in Iran domistra il fallimento del Khamenei di contenere la crisi e la paura della rabbia popolare

CNRI – Secondo i media statali dell’Iran, nella mattinata di Giovedi 13 gennaio, cinque prigionieri in Khorramabad e il Mercoledì 12 gennaio, otto prigionieri sono stati impiccati a Teheran. Allo stesso tempo, Farhadi-Rad, sostituto procuratore della provincia di Khouzestan informato che 16 prigionieri sono stati giustiziati negli ultimi giorni in Khuzestan. In tal modo, il numero di esecuzioni nelle ultime 25 giorni raggiunge il 75, di cui 49 nei primi 13 giorni del 2011.

 La Sig.ra Maryam Rajavi, Presidente eletto della Resistenza iraniana, ha descritto le esecuzioni brutale e arbitrario come un segno del fallimento del leader supremo del regime iraniano a combattere e controllare una crisi che ha travolto il regime dei mullah nella sua interezza e ha intensificato il timore del regime dall’esplosione di rabbia del popolo iraniano.

Proseguimento dei negoziati con il regime e la politica di accondiscendenza verso i mullah, ha aggiunto,  che continuano a governare solo attraverso la repressione severa e le esecuzioni, non solo è destinato al fallimento, ma stabilisce anche un precedente vergognoso sacrificando i principi e i valori umani per piccoli interessi economici e compromessi politici. L’unico modo per affrontare questo regime è quello di adottare una politica ferma internazionale contro di esso e il suo boicottaggio da parte della comunità internazionale.

Ribadendo che il silenzio e l’inazione ha incoraggiato il regime a continuare e intensificare i suoi crimini, la signora Rajavi ha invitato il Segretario Generale delle Nazioni Unite, il Consiglio di sicurezza dell’ONU, Alto Commissario ONU per i diritti umani e altri organismi delle Nazioni Unite, e tutti i difensori dei diritti umani in Oltre all’Unione europea e gli Stati Uniti di condannare le brutali esecuzioni in Iran e di adottare misure urgenti per fermare la crescente tendenza delle esecuzioni.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
14 gennaio 2011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,416FollowersFollow