martedì, Dicembre 6, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: 40 esecuzioni, tra cui due donne, in 18 giorni

Iran: 40 esecuzioni, tra cui due donne, in 18 giorni

I boia al potere in Iran continuano a costruire forche in diverse prigioni ed in tutto il paese.

Il 28 Aprile, sono stati impiccati due detenuti della prigione di Khorein a Varamin, un campo di sterminio simile a quello di Kahrizak, ed un prigioniero di 28 anni, Hamid Khoshnam, nella prigione centrale di Zahedan. L’impiccagione di quattro detenuti nella prigione di Kerman (il 27 Aprile), l’esecuzione di due giovani di 22 e 26 anni nella prigione centrale di Mashhad (il 24 Aprile), l’esecuzione di altri quattro, tra cui due donne, nella prigione Dizelabad di Kermanshah (il 22 Aprile) e l’esecuzione di due giovani afghani nella prigione centrale di Mashhad (il 21 Aprile) sono tra i crimini del regime dei giorni scorsi.

Anche sabato 20 Aprile molti prigionieri sono stati impiccati in esecuzioni collettive e segrete nella prigione di Birjand. Ali Arang, 31 anni, è uno dei giustiziati. Non ci sono informazioni sul numero e le identità degli altri. Il 17 Aprile, un prigioniero è stato impiccato nella prigione di Gohardasht a Karaj.

Quindi, solo dal 10 al 28 Aprile 40 prigionieri, tra cui due donne, sono stati impiccati nonostante nessuna informazione di un così alto numero di prigionieri sia mai trapelata.

Le condanne a morte continuano ad essere emesse. Il 28 Aprile tre detenuti sono stati condannati a morte nella città di Khomein.

Con un atto brutale e disumano, tre detenuti accusati di rapina e spaccio di droga sono stati messi alla gogna nelle strade principali della città di Mehran (nella provincia di Kermanshah).

L’aumento della repressione e delle crudeli sentenze di morte del regime teocratico poste in atto per intensificare l’atmosfera di intimidazione nella società, indicano la paura dei leaders di questo regime in disfacimento del diffondersi delle proteste popolari alla vigilia delle elezioni-farsa, mentre le lotte intestine tra i leaders del regime sono arrivate a livelli senza precedenti ed il regime stesso si sta avvicinando alla sua distruzione finale.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
28 Aprile 2013

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,458FollowersFollow