domenica, Febbraio 5, 2023
HomeNotizieResistenza Iraniana“Il suo immobilismo rende l'ONU complice del massacro a Camp Liberty” –...

“Il suo immobilismo rende l’ONU complice del massacro a Camp Liberty” – l’ex-inviato per i diritti umani

CNRI – “Con il suo immobilismo le Nazioni Unite sono complici dell’omicidio di due dozzine di dissidenti iraniani, morti durante l’attacco missilistico terroristico della scorsa settimana a Camp Liberty in Iraq”, ha detto il capo dell’ufficio diritti umani dell’ONU in Iraq.

Almeno 24 membri del principale gruppo di opposizione iraniano, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano(PMOI or MEK), sono stati uccisi giovedì durante un attacco missilistico compiuto dagli agenti del regime dei mullah in Iran.

Il Dr. Tahar Boumedra ha definito l’attacco contro Camp Liberty un “orrendo crimine”, aggiungendo che è stato organizzato e pianificato a Tehran ed eseguito da Baghdad.

Questo attacco a Camp Liberty non è un caso isolato. Questa è la replica di altri gravi attacchi contro gente indifesa. Queste sono persone protette dalle leggi internazionali, sono rifugiati dato che rientrano nel mandato dell’Alto Commissariato dell’ONU per i Rifugiati (UNHCR). Ma ancora due nazioni, due governi (Iran e Iraq), sono determinati a sbarazzarsi di questi amanti della libertà”, ha detto il Dr. Boumedra ad una manifestazione tenutasi venerdì a Londra di fronte al numero 10 di Downing Street.

Il Dr. Boumedra, che nella sua veste di capo dell’ufficio diritti umani dell’UNAMI fino al 2012 si è occupato del caso di Camp Liberty, ha detto che il regime iraniano ha attaccato i residenti del campo “per sbarazzarsi di persone che vogliono la libertà, che vogliono la democrazia in Iran, che vogliono un Iran senza armi nucleari e che vogliono vivere in uno stato di diritto, nel rispetto dei diritti umani e con pari opportunità per tutti gli iraniani”.

Li hanno attaccati nel 2009. Ho assistito personalmente a quell’attacco. Li hanno attaccati ad Aprile 2011 ed ho assistito anche a quell’attacco. Li hanno attaccati nel 2013 e li hanno attaccati di nuovo la notte scorsa. Questi attacchi ripetuti sono dovuti all’accondiscendenza di molti governi, all’accondiscendenza delle Nazioni Unite, all’accondiscendenza dell’UNHCR. Direi che tutte queste persone ora hanno le mani sporche di sangue”.

Li ho avvertiti personalmente più di una volta. Ho avvertito il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. Gli ho detto che il piano è annientare i residenti di Campo Ashraf ora a Camp Liberty. Ma ancora c’era accondiscendenza a quel tempo nell’ONU e si faceva affidamento sul Governo dell’Iraq, gli autori di questi attacchi, per proteggere gli abitanti di Ashraf. Questo è inaccettabile ed è piuttosto ingenuo chiedere all’Iraq di proteggere gli abitanti di Ashraf quando il Governo dell’Iraq dice apertamente che li sterminerà e che non gli farà lasciare l’Iraq”.

Lasciatemi dire che i paesi che ora stanno correndo verso Tehran per creare nuove relazioni con il regime dei mullah, per amore di fare affari con Tehran, stanno vendendo il sangue degli abitanti di Ashraf ai mullah dittatori e criminali”.

Il Dr. Boumedra ha detto che il regime in Iran “esporta il fondamentalismo islamico in tutta la regione, causando ogni tipo di guerra in Medio Orienta e in Africa”.

Ha poi aggiunto che il Presidente del regime Hassan Rouhani, che è responsabile dell’attacco a  Camp Liberty, sarà in visita in Italia e in Francia tra il 14 e il 16 Novembre.

Quest’uomo deve essere arrestato quando entra in Europa. Deve essere incriminato per quello che sta facendo. Deve essere incriminato per quello che è successo l’altra sera. Ci sono molti modi per arrestarlo. La Francia e l’Italia sono membri del Tribunale Penale Internazionale. Dobbiamo chiedere di invitare il procuratore legale del tribunale ad intervenire per arrestare Rouhani in Italia o in Francia. Queste persone devono essere incriminate. Mandiamo tutti delle petizioni al tribunale. Comunichiamo numerosi con il tribunale e presentiamogli la richiesta di arrestare Rouhani in Francia o in Italia”, ha aggiunto il Dr. Boumedra.

 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow