martedì, Dicembre 6, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIl Comitato Istruzione del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana si congratula con...

Il Comitato Istruzione del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana si congratula con tutto il personale della scuola in occasione della Giornata Internazionale degli Insegnanti

Nel congratularsi con i nobili insegnanti e con tutto il personale scolastico dell’Iran, in occasione della Giornata Internazionale degli Insegnanti, il Comitato Istruzione del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana ha elogiato la resistenza degli insegnanti, sottolineando il loro ruolo decisivo nella lotta del popolo iraniano per rovesciare il disumano regime teocratico e ristabilire la democrazia e la libertà in Iran.

Durante lo scorso anno, come in tutta l’epoca di dominazione della dittatura al potere nel paese, il personale scolastico del paese non ha ricevuto altro che maggiore repressione e oppressione, una vita di povertà, sopportando ogni tipo di pressione economica e sociale, umiliazioni e insulti. In una situazione in cui la corruzione da miliardi di dollari degli esponenti del regime è una delle questioni al centro della lotta di potere tra le bande interne al regime, i nobili insegnanti iraniani, con un salario di un milione di toman, un quarto di quello considerato come soglia di povertà secondo il regime, soffrono un dolore enorme per poter fornire i mezzi di sussistenza per sé e le loro famiglie. Questo li ha costretti a ricorrere ad un secondo e a un terzo lavoro, cosa che ha effetti profondi sulla diminuzione della qualità dell’istruzione nel paese. E tutto questo mentre miliardi di dollari del popolo iraniano vengono spesi in favore degli organi militari e repressivi, dell’esportazione del terrorismo, del fondamentalismo e dei progetti missilistici del regime.

Il mancato pagamento degli arretrati e le richieste del personale della scuola sin dal 2009, il furto dei loro fondi pensione, il mancato aumento dei salari degli insegnanti in linea con l’aumento dell’inflazione nella società, il disprezzo per i diritti degli insegnanti che vengono calpestati nonostante i loro 10 anni e più di esperienza lavorativa, hanno avuto un impatto diretto sulle condizioni di vita di queste persone nobili e qualificate.

Ma dall’altro lato, nel corso dell’ultimo anno gli insegnanti iraniani e tutto il personale della scuola, sono insorti contro la repressione e i furti praticati dal regime nel sistema scolastico, organizzando quasi 200 piccoli e grandi movimenti di protesta.

Nella Giornata degli Insegnanti, commemoriamo il nome e la memoria degli insegnanti massacrati durante i 38 anni di governo dell’ignoranza, della superstizione e del dispotismo e di quelli che hanno sofferto anni di reclusione nelle carceri medievali del regime per aver combattuto per la libertà ed aver difeso i diritti degli insegnanti.

Il Comitato Istruzione del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana chiede a tutti gli insegnanti e al personale della scuola di aumentare la loro resistenza contro le politiche repressive del regime, contro il disprezzo per i loro diritti e per il diritto ad avere sindacati indipendenti e a porre le loro legittime richieste. Esorta inoltre tutti gli alunni, gli studenti e i giovani a sostenere le lotte e le richieste degli insegnanti.

Il Comitato Istruzione del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana chiede inoltre a tutti i difensori dei diritti umani e ai sindacati degli insegnanti di tutti i paesi del mondo, di condannare la repressione degli insegnanti iraniani, di prendere misure efficaci per il rilascio degli insegnanti in carcere e di chiedere agli studenti e al personale scolastico di tutto il mondo di appoggiare gli insegnanti iraniani.

Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana – Comitato Istruzione

4 Ottobre 2017

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,458FollowersFollow