giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaDiversi funzionari iracheni visitano l'Iran - Disperato tentativo di Teheran di coprire...

Diversi funzionari iracheni visitano l’Iran – Disperato tentativo di Teheran di coprire il crimine contro l’umanità

Occupazione militare di Ashraf  n, 72

CNRI – In seguito a sempre più condanne internazionali per quanto riguarda il massacro dell’8 aprile ad Ashraf, il regime iraniano ha fatto ricorso ad una misura disperata chiamando in fretta un numero di funzionari iracheni a Teheran al fine di coprire questo massacro ottenendo la loro cooperazione o l’assenso a rimanere in silenzio. Grazie a questo tentativo di Khamenei, la Guida Suprema del regime iraniano sta cercando di mantenere il suo primo ministro fantoccio in Iraq insieme alla sua sovranità traballante.

I media del regime iraniano ha riferito che Ali Larijani, Presidente del Majlis (il parlamento dei mullah ‘), Saeed Jalili, Segretario Supremo Consiglio di Sicurezza Nazionale iraniano ed il Ministro degli Esteri Salehi hanno avuto incontri separati con Ahmad Chalabi, il vice presidente iracheno Adel Abdul Mehdi (che ha recentemente rassegnato le dimissioni) e l’ex Primo Ministro Ibrahim Ja’fari. Tuttavia, l’incontro principale di queste tre figure – tutti i membri dell’Alleanza Nazionale di Maliki – è stato con Qassem Suleimani, comandante della terroristica Quds Force e con altri membri di questa forza. I soggetti di queste riunioni sono state l’attacco di Maliki su Ashraf e le conseguenze interne, regionali ed internazionali, e discutere di nuove trame e congiure.

Chalabi è lo stesso agente che ha rivelato il piano di Teheran di impadronirsi di un terzo delle terre di Ashraf e ha sostenuto “le misure del governo iracheno per porre fine alla presenza dei Mojahedin in Iraq.” E ‘stato descritto dal Generale David Petraeus, dal Generale Raymond Odierno e dall’ex ambasciatore americano in Iraq Christopher Hill, nel gennaio del 2010 come strumento di Qods Force legato al regime iraniano. Il sistema giudiziario giordano lo ha condannato alla pena detentiva di 22 anni accusandolo di appropriazione indebita di 300 milioni dollari.

Inoltre, è previsto per un numero di ministri iracheni di recarsi in Iran per ricevere gli ordini e le direzioni e di raccogliere i loro stipendi per i loro servizi. Hassan Shemeri, il cosiddetto Ministro della Giustizia di Maliki, si recherà in Iran la settimana prossima. Egli, che è un membro del Partito Dawa di Maliki e, come rivelato nella dichiarazione numero 46 del Segretariato del CNRI il 12 aprile, difendendo le atrocità dell’8 aprile nella sessione del Consiglio dei Ministri iracheno dell’11 aprile, ha esortato al massacro di tutti i residenti di Ashraf.

Inoltre, secondo una relazione della statale dell’Agenzia di stampa ILNA, Ahmad Vahidi, Ministro della Difesa del regime iraniano “si recherà a Baghdad come capo di una delegazione di funzionari della difesa e militari di alto livello su invito del suo omologo iracheno”. il Ministero della Difesa iracheno è gestito da Maliki stesso.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
20 aprile 2011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,485FollowersFollow