domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieIran NewsConsulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni: Condanniamo fermamente il sanguinoso l'attacco...

Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni: Condanniamo fermamente il sanguinoso l’attacco militare ad Ashraf

compiuto da Al-Maleki, il primo ministro iracheno filo iraniano, su mandato del regime clericale e dittatoriale iraniano e della sua Guida suprema Khamenei.

Il criminale attacco militare scatenato domenica 1 settembre 2013 dalla forza militare speciale  irachena  contro il campo dei residenti di Ashraf, è un chiaro segnale della debolezza e della illegittimità del regime clericale iraniano che si avvicina al suo crollo definitivo. Il feroce attacco è stato ordinato dal premier iracheno Al Maleki,  su richiesta di Khamenei, guida suprema del regime clericale iraniano. L’attacco iniziato a mezzanotte è durato tutto il giorno e ha causato 52 morti, decine  di residenti presi in ostaggio e molti feriti.  Questo è il biglietto da visita del “nuovo” governo iraniano e del suo presidente neoeletto (ennesimo fantoccio nelle mani di Khamenei), subito salutato come “riformista” degno di aperture di credito democratico e di rinnovamento da parte di alcuni interessati governi occidentali e di alcuni “disinteressati” osservatori e operatori dell’informazione.

Condanniamo fermamente l’ennesimo attacco terroristico al Campo di Ashraf (il quinto in due anni): in tale preoccupante situazione sollecitiamo l’urgente intervento del governo degli Stati Uniti, dell’Unione Europea e delle Nazioni Unite per evitare un nuovo bagno di sangue nel Campo di Ashraf e per accelerare l’applicazione della pacifica soluzione concordata, predisposta dalle Nazioni Unite per poter trasferirli in luoghi sicuri e rimasta lettera morta.

Chiediamo il rapido e responsabile intervento del governo statunitense e delle Nazioni Unite per la protezione e la sicurezza dei residenti di Ashraf e di Liberty, mediante l’invio dei Caschi Blu dell’ONU, oppure per il loro immediato trasferimento in America o in alcuni stati europei, per interrompere finalmente questa lunghissima serie di eccidi criminali contro persone pacifiche e inermi, che va avanti ormai da anni, nell’indifferenza totale della comunità internazionale.

Presidente onorario della Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni

Tullio monti

Torino 02.11.2013

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,416FollowersFollow