domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaAvvocati iracheni: l'attacco contro il Campo di Ashraf è un crimine contro...

Avvocati iracheni: l’attacco contro il Campo di Ashraf è un crimine contro l’umanità

ImageCNRI – Sofian Abbas, segretario generale dell'Assemblea dei consulenti indipendenti in Iraq, ha descritto l'attacco contro i residenti di Ashraf, come una violazione dei diritti internazionali. Ha richiesto il processo di coloro che hanno ordinato ed eseguito questo disumano crimine.

Campo Ashraf è la patria di quasi 3.400 membri dei Mojahedin del Popolo, il  principale gruppo di opposizione iraniano contro il regime dei mullah (OMPI).

In un articolo pubblicato sul sito web di Al-Malaf in arabo, Abbas ha affermato: "La catastrofe umanitaria perpetrata dalle forze governative irachene, contro i residenti protetti di Ashraf e le immagini che sono state viste da in mondo visione sugli schermi televisivi, ha provocato la morte di 11 persone e ferito più di 500 persone. Questa è una flagrante violazione dei diritti inalienabili di codesti profughi. La Convenzione di Ginevra ne prevede la protezione e ne vieta l’abuso. Quelli che hanno ordinato e compiuto questo disastro dovranno giudicati in un equo processo.

Nella foto viene riportato l’immagine di un video che mostra i veicoli dell’esercito iracheno immergersi tra la folla del Campo di Ashraf a modalità di slalom il 28 luglio 2009.
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,416FollowersFollow