martedì, Dicembre 6, 2022
HomeComunicati StampaX-NCRI FAC ChairIran: il bilancio delle vittime del Coronavirus in 465 città supera 179.800

Iran: il bilancio delle vittime del Coronavirus in 465 città supera 179.800

• Saeid Namaki, ministro della Salute del regime: Avremo davanti a noi un inverno molto più rigido dell’autunno. Ad oggi, sono più preoccupato per alcune province. La preoccupazione principale è per la provincia di Teheran. Un altro problema è che il virus si è diffuso anche nei villaggi e negli altopiani. (Agenzia di stampa ILNA, 6 dicembre 2020)
• Abdolreza Rahmani Fazli, ministro dell’Interno del regime: Gli altri incidenti di cui eravamo preoccupati stanno causando insoddisfazione del pubblico per l’imposizione di sanzioni (per aver disobbedito ai protocolli COVID-19). Abbiamo cercato di evitare in qualsiasi modo incontri faccia a faccia con le persone, per non creare scontento tra la popolazione. (TV di Stato, 6 dicembre 2020)
• Hamid Suri, membro del comitato scientifico dell’Unità Operativa Nazionale per la Lotta al Coronavirus (NCCT): Non siamo nemmeno riusciti a ridurre l’epidemia a un punto in cui possa essere controllata, figuriamoci tagliare la catena di trasmissione. (Sito di notizie Khabarfori, 6 dicembre 2020)
• Vice Ministro per l’Infermieristica del Ministero della Salute: 40mila infermieri hanno contratto il Coronavirus, cosa che mette doppia pressione sugli altri. (ISNA, 7 dicembre 2020):
• Il portavoce del Ministero della Salute: A differenza che nel resto del Paese, la prevalenza di COVID-19 è in aumento nelle province settentrionali. (IRNA, 7 dicembre 2020)
• Probabilmente, nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, la vaccinazione diventerà il problema più serio nel Paese. (quotidiano E’temad, 7 dicembre 2020)
L’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo dell’Iran (OMPI/MEK) ha annunciato questo pomeriggio, martedi 8 dicembre 2020, che il bilancio delle vittime del Coronavirus in 465 città ha superato 179.800. Il numero delle vittime per provincia è: Teheran 44.371, Khorasan Razavi 12.530, Isfahan 10.425, Khuzestan 9.345, Mazandaran 6.822, Azerbaijan Occidentale 6.748, Gilan 5.921, Fars 5.307, Alborz 4.790, Hamedan 4.400, Kerman 3.734, Provincia Centrale 3.628, Yazd 3.162, Kurdistan 3.126, Khorasan Settentrionale 2.793, Ardabil 2.137, Khorasan Meridionale 1.641, Chaharmahal e Bakhtiari 1.390. Queste cifre si aggiungono a quelle dei casi registrati nelle altre località colpite.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza dell’Iran (CNRI)
8 dicembre 2020

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,458FollowersFollow