mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeComunicati StampaDiritti UmaniIran: Nuove misure di repressione di fronte al clima sociale esplosivo

Iran: Nuove misure di repressione di fronte al clima sociale esplosivo

ImageCNRI, 07 Giu – In un’intervista con la televisione di Stato Jam-e jam, Mostafa Pour-Mohammadi, ministro dell’interno del regime, ha dichiarato: "I principali autori degli attentati alla bomba al Khouzistan e gli attacchi terroristici nel Nord-ovest ed il Sud-Est dell’Iran sono stati stabiliti."

Pur attribuendo i sollevamenti e le manifestazioni ostili al regime dei mullà a "nemici dell’estero", che secondo lui hanno provato "fomentare disordini etnici in Iran", Pour-Mohammadi ha minacciato che "il governo taglierà la mano di quelli che tentano semer il disordine nella situazione economica e la sicurezza in Iran". In margine ad una cerimonia d’addio di procuratori di province, Ebrahim Ra’issi, numero due del sistema giudiziario dei mullà, ha apertamente minacciato la popolazione insorta, dicendo che "la politica adottata dal sistema giudiziario e le autorità dello Stato è quella della fermezza contro quelli che tracciano o sèment il disordine nei loro scritti, le loro parole o le loro azioni." La Resistenza Iraniana attira l’attenzione di tutte le organizzazioni internazionali dei diritti dell’uomo sulla prosecuzione della repressione della popolazione in Iran, specialmente nelle province di Azerbaigian e del Khouzistan, e richiede la spedizione della cartella dei diritti dell’uomo del regime al Consiglio di sicurezza dell’ONU.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

07 giugno 2006

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,474FollowersFollow