sabato, Novembre 26, 2022
HomeSenza categoriaLe Unità di Resistenza ed i simpatizzanti dei Mojahedin del Popolo Iraniano...

Le Unità di Resistenza ed i simpatizzanti dei Mojahedin del Popolo Iraniano (MEK) lanciano un appella alla rivolta, affiggendo striscioni e diffondendo i messaggi della Leadership della Resistenza Iraniana

La scorsa settimana le Unità di Resistenza ed i giovani simpatizzanti dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (OMPI / MEK) hanno installato striscioni e diffuso i messaggi della sig.ra Maryam Rajavi, presidente eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), e del sig.

Massoud Rajavi, leader della Resistenza Iraniana, invitando i concittadini a prestare soccorso alle persone colpite dal Coronavirus. Queste attività hanno avuto luogo a Teheran ed in diverse altre città del paese, incluse Mashhad, Qazvin, Khorramabad, Ahvaz, Karaj, Dezful, Isfahan, Gachsaran, Islamshahr, Arak, Babolsar, Zanjan, Neyshabur, Kermanshah, Mahshahr e Qods.

Queste azioni, portate avanti nonostante la strettissima sorveglianza del regime, hanno scatenato l’ira delle forze repressive, costrette a confrontarsi con le abilità delle Unità di Resistenza.

Di seguito alcuni degli slogan e dei messaggi riportati sugli striscioni: “Lotteremo sia contro il Coronavirus che contro la mostruosa tirannia religiosa al potere in Iran”; “Maryam Rajavi: l’Iran è un grido infuocato. Il popolo iraniano non vuole né il Coronavirus né il governo dei mullah”; “Maryam Rajavi: le promesse dei mullah agli indigenti sono vuote e prive di valore”; “L’unica via d’uscita è porre fine alla dittatura clericale ed instaurare la democrazia”; “Le eroiche Unità di Resistenza hanno giurato di eliminare il regime di Khomeini e Khamenei”; “Massoud Rajavi: la nostra lotta contro Khomeini è una lotta per la libertà e la giustizia sociale”; “Massoud Rajavi: il popolo iraniano vuole il rovesciamento del disumano regime nella sua interezza. Morte al principio del velayat-e faqih”; “Abasso Khamanei, viva i Mojahedin”; “L’esercito degli affamati si muove in direzione della ribellione e della rivolta” “I mullah sono la principale causa di morte in Iran”; “È tempo di insorgere, di spezzare le catene e di liberare tutti i prigionieri”; “Khamenei, sei tu la causa della povertà e della miseria”.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI)

31 Maggio 2020

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,364FollowersFollow